sabato, 28 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Continua l'afa in Toscana, ma...

Continua l’afa in Toscana, ma Ferragosto è incerto

L'afa si fa sentire e non accenna ad andarsene. L'anticiclone africano rimarrà almeno fino a Ferragosto quando qualche nuvola si farà vedere in alcune zone della Toscana.

-

Il caldo (per ora) continua. Il consorzio Lamma annuncia che il bel tempo si manterrà anche per tutta la prossima settimana, almeno fino al 15 agosto. Le temperature si manterranno leggermente superiori alla media del periodo. Oggi è il sesto giorno critico consecutivo e questo dovrebbe durare fino a domani.

FIRENZE. Il capoluogo toscano rimane la città più calda di tutta la regione, anche se già da oggi le massime sono in lieve diminuzione così come il tasso di umidità, soprattutto nel pomeriggio. La  massima prevista per oggi è di 34°. Le temperature da domani inizieranno a salire ma non raggiungeranno i picchi altissimi dei giorni scorsi. Nei prossimi giorni infatti le temperature più alte arriveranno a 36° e le minime oscilleranno tra i 17° e i 19°.

NEL RESTO DELLA TOSCANA. Sarà il clima secco a caratterizzare questa settimana. Le temperature si mantengono alte, con il raggiungimento di 36° nelle province di Prato, Grosseto e Pistoia. Si registreranno minime intorno a 18° in tutto il territorio, ma a Livorno e Massa-Carrara saliranno fino a 21°. Per i fortunati che questa settimana saranno sulla costa, i mari saranno poco mossi o temporaneamente mossi a largo, soprattutto giovedì e venerdì a sud dell’Isola d’Elba, ma mai sotto costa. Il vento sarà debole da ovest verso le zone interne e sono previsti moderati di Maestrale lungo le coste e sull’Arcipelago. Soprattutto verso il fine settimana ci saranno lievi addensamenti nella dorsale appenninica che potrebbero portare a brevi rovesci pomeridiani.

FERRAGOSTO. Intorno al 13-15 agosto, secondo il consorzio Lamma, sembra possibile l’avvicinamento di una perturbazione con interessamento più diretto dell’arco alpino e delle regioni settentrionali. Una modesta variabilità, quindi, che però non deve spaventare, perché sembra che sarà passeggera.

IN CASO DI BISOGNO. La protezione civile e i servizi sociali sono in allerta e sono pronti ad entrare in azione per aiutare le persone più a rischio. Tra le maggiori raccomandazioni sul comportamento da tenere ricordiamo di evitare di uscire o di fare attività fisica all’aria aperta nelle ore più calde della giornata e non rimanere sotto il sole a lungo; si consiglia poi di fare una colazione abbondante e pasti leggeri, bere più acqua e mangiare molta frutta e verdura, e indossare vestiti chiari e leggeri.
In caso di necessità è a disposizione il numero verde dell’aiuto anziani: telefono 800-801616 . Il numero di telefono per le emergenze della Protezione civile è invece 055-7890.

 

Ultime notizie

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, la recensine

Una scrittura magnificamente scorrevole, paragonabile alla nostra Elena Ferrante, che racconta la mentalità benpensate americana.

Quanti contagiati oggi in Italia: meno casi, scendono le terapie intensive

I dati del 28 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

La Fiorentina sfida la capolista Milan: le probabili formazioni

Prandelli cerca la prima vittoria in campionato. Tornano Ribéry e Callejón: le probabili formazioni di Milan - Fiorentina

Decreto ristori quater: quando esce il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

In arrivo il quarto provvedimento con i ristori per le attività danneggiate dal Covid: il testo del decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel giro di pochi giorni