domenica, 17 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaControlli su bar, alberghi e...

Controlli su bar, alberghi e discoteche: scattate denunce e maxi-multe

Gli accertamenti di Polizia Municipale, Nas, vigili sanitari e Polizia Provinciale vanno avanti. Negli ultimi giorni sono stati controllati bar, alberghi e discoteche. Scattate denunce e multe per quasi 5mila euro.

-

Ad oggi, complessivamente, sono stati controllati dieci locali fra bar e discoteche ed altrettanti fra alberghi ed affittacamere con sanzioni per quasi 5mila euro. Ma i controlli non si fermano qui: andranno avanti anche nei prossimi giorni.

CONTROLLI. Lavoratori a nero, abusi edilizi e situazioni igieniche critiche. Ma anche attività non autorizzate, irregolarità in materia di norme anti incendio, assenza di etilometri e di cucine infestate da topi e blatte. Questa è la situazione emersa nel corso dei controlli effettuati nei giorni scorsi dai vigili insieme ai carabinieri dei Nas, vigili sanitari della Azienda sanitaria di Firenze ed a personale della Polizia Provinciale, su attività ricettive e pubblici esercizi. Obiettivo eseguire controlli unici di tutte le varie competenze per evitare duplicazioni di interventi.

BAR E DISCOTECHE. Per quanto riguarda i bar e le discoteche, i controlli sono stati effettuati su locali sia in centro che in altre zona. In centro ammontano a poco più di 1.200 euro le sanzioni elevate ad un locale di somministrazione sui lungarni, nel dettaglio sono state riscontrate diverse irregolarità per le insegne dell’attività non autorizzate (398 euro), per la mancanza dei cartelli sul divieto di fumare (440 euro), per la mancanza dell’etilometro a disposizione dei clienti (400 euro). Il titolare è stato denunciato sia per la violazione delle norme antincendio (gli estintori non erano stati revisionati dal 2001 e mancavano le indicazioni sulle vie di fuga in caso di incendio) e per disturbo alla quiete pubblica. In zona Santa Croce invece, un locale con attività culturale ma che effettua somministrazione, è stato multato per la violazione delle leggi di pubblica sicurezza.

BELLARIVA. In zona Bellariva, i vigili insieme ai colleghi dei Nas, vigili sanitari e personale della Polizia Provinciale, hanno sottoposto a verifiche un locale All’interno della cucina, sono stati trovati topi e blatte in gran numero, pertanto l’Azienda sanitaria ha disposto la chiusura dei locali per la cottura dei cibi: potranno essere somministrate solo bevande e alimenti non cucinati all’interno.

IL CHIOSCO. Il titolare di un chiosco in via Masaccio è stato invece denunciato per abusi edilizi e multato perché sprovvisto dell’etilometro a disposizione dei clienti (400 euro di multa) e perché non in regola con l’occupazione di suolo pubblico (159 euro di multa). Infine in zona di Rifredi, i vigili sanzionato un locale di somministrazione perché trovato sprovvisto della relazione tecnica di impatto acustico (multa da 1.032 euro). Inviata inoltre una segnalazione all’Ispettorato del lavoro in merito alla posizione non regolare di tre dipendenti.

GLI ALBERGHI. Per quanto riguarda invece i controlli sulle attività ricettive, in piazza Indipendenza è stato multato di 1.200 euro un cittadino corano titolare di un’attività di affittacamere, risultata abusiva. Controllato anche un hotel in pieno centro storico, a due passi da piazza Signoria. Oltre ad una multa da 600 euro per aver allestito posti letto aggiuntivi rispetto a quelli autorizzati, sono emerse irregolarità sulle norme antincendio e per queste la pratica è stata trasmessa ai Vigili del Fuoco. Una segnalazione è stata indirizzata anche all’ispettorato del lavoro per la situazione non regolare di una dipendente. Infine sono in corso accertamenti da parte Azienda sanitaria per le condizioni igienico-sanitarie della cucina e della sala colazioni.

Ultime notizie