domenica, 17 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Cool, cuoche oltre ogni limite

Cool, cuoche oltre ogni limite

-

Il corso di cucina, tra sapore e arte, organizzato al Centro di Formazione Professionale,  si è concluso oggi con un pranzo finale, interamente preparato dalle 16 frequentanti.
“E’ un percorso di cucina molto originale e insolito – ha detto l’assessore alla pubblica istruzione Daniela Lastri, accompagnata dal responsabile della Ristorazione e Turismo Vincenzo Regoli – ed è particolarmente importante perché in questo settore, spesso appannaggio di chef maschi, si vuole garantire pari opportunità, dando la possibilità a donne italiane e straniere, di seguire un percorso formativo che metta in risalto la conoscenza dell’alimentazione e quindi del mangiare sano, e incrementare la presenza femminile nel mondo del lavoro”.

Il corso, rivolto a donne, italiane e straniere, è nato con lo scopo di creare una figura professionale che sarà quello di “chef di cucina” e offre l’opportunità di acquisire competenze di volta in volta diverse, per affrontare differenti realtà lavorative legate da uno stesso filo conduttore: la professionalità.

L’originalità del corso è nella suddivisione dei quattro settori che si rifanno a quattro rispettive figure femminili – interpretate da Clara Manfredi, Maria Paola Giannone, Francoise Authom e Barbara Zattoni – che sono: Hildegarda “Dieta e Alimentazione”, ricordata per aver scritto libri sul sistema di cura della salute dell’uomo, e anticipando di dieci secoli gli odierni principi della medicina olistica.

L’altro corso, il modulo Marietta “Da Massaia a Cuciniera”, la figura femminile di riferimento è Marietta Sabatini, cuoca toscana di Pellegrino Artusi che lo aiutò nello sperimentare le ricette da lei stessa fornite o recuperate dal ricchissimo patrimonio gastronomico regionale soprattutto del centro nord. Nel terzo modulo, dal titolo Petronilla, “La Padrona di Casa” che non è quello di formare delle perfette “casalinghe” ma di proporre una cucina possibile senza perdere di vista, per questo, la trasmissione di competenze tecnico-professionali. I parametri sono stati: ricerca, tecnica, gusto, contenimento dei costi e fattibilità. La figura di riferimento è Amalia Moretti Foggia. L’ultimo modulo è Dona Flor “Cucina Etnica di Magia e Passione” la passionale protagonista raccontata da Jeorge Amado in “Dona Flor e seus maridos” e i suoi manicaretti tra passione, amore e magia.

Dopo quattro mesi di studi culinari teorici e pratici, oggi il pranzo finale ha offerto un menù originale e gustoso, come ad esempio il millefoglie di melanzane e filetti di pomodoro con emulsione di basilico, lo sformatino di acciughe e crema all’aglio, il coniglio ripieno con bietola e porri brasati. E per finire, tra le tante portate, flute di tiramisù con frutta secca e fragole, torta al cioccolato piccante, crostatine alla crema di limone e ai lamponi.

 

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm