lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCooperazione sanitaria. La Toscana è...

Cooperazione sanitaria. La Toscana è capofila

Cooperazione sanitaria internazionale. La Toscana conferma il suo ruolo di capofila delle Regioni italiane. Ne discuteranno oggi, 10 giugno, il Presidente della Regione Toscana e il Ministro degli Esteri, nel corso di un incontro a Roma

-

Il summit previsto per oggi si pone come obiettivo quello di rafforzare il “sistema Italia” nell’ambito della cooperazione sanitaria internazionale, in seguito alla firma di un protocollo d’intesa fra le Regioni e la Farnesina, avvenuta nell’autunno 2008.

L’incontro, che si svolgerà alla Farnesina a partire dalle 15.00, vedrà la partecipazione non solo del Ministro degli Esteri, ma anche del titolare degli Affari Esteri, del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, del Ministro dello sviluppo economico e di quello per i rapporti con le Regioni e di tre Sottosegretari agli Affari Esteri.

Per quel che riguarda le Regioni, oltre al Presidente della Toscana, accompagnato dall‘assessore alla cooperazione internazionale, saranno presenti numerosi presidenti regionali e il presidente della Conferenza delle Regioni.

Il presidente della Toscana interverrà sul tema della cooperazione sanitaria, settore in cui la regione si impegna da molti anni. L’esperienza toscana maggiormente significativa in questo ambito è senza dubbio il progetto “Saving Children- la Medicina al Servizio della pace”, attivo dal 2003, mediante il quale sono stati curati 6000 bambini palestinesi, feriti o malati.

Grazie al progetto, nel gennaio 2009, è stata possibile la realizzazione di un ponte umanitario, che ha permesso di curare in Italia 10 bambini palestinesi in gravi condizioni durante l’ultima guerra a Gaza. 

“Saving Children- la Medicina al Servizio della pace” è  attualmente sostenuto anche dalla Farnesina e dalle Regioni Umbria, Emilia e Friuli Venezia Giulia. 

Ultime notizie