Il progetto, che costerà circa 1.200.000 euro, mira a ampliare l’attuale sistema di controllo dei transiti abusivi nelle corsie riservate al trasporto pubblico e di estenderlo al controllo dei pullman turistici in città.

Verranno installate porte telematiche in via Alamanni, incrocio via Artisti – via Masaccio, via Benedetto Marcello da via Cristofori a viale Redi, incrocio via Baracca-via Baracchini, via Carlo del Prete da viale Pionieri dell’Aviazione a piazza Terzolle, via Chiantigiani da via Campigliano a via Ferrero, viale Corsica da via Circondaria a via Gordigiani, incrocio viale Don Minzoni-via Masaccio, via La Farina (via Masaccio-via dei Della Robbia), incrocio via Maragliano-viale Redi, incrocio via degli Orti Oricellari-via Palazzuolo, via Poggio Bracciolini da piazza Gavinana a piazza Ravenna, via Ridolfi da viale Strozzi a piazza Indipendenza.

Ecco invece dove verranno collocate le porte telematiche per il controllo dei bus turistici: viadotto Marco Polo-via Generale dalla Chiesa, viale Europa-via Olanda, via Senese, uscita Firenze-Mare, uscita Fi-Pi-Li, lungarno del Tempio, viale Matteotti-piazza della Libertà.

“Il sistema così implementato – commenta il vicesindaco Matulli – permetterà da un lato di ridurre i transiti abusivi nelle corsie preferenziali senza fare ricorso agli ausiliari dell’Ataf e quindi di elevare il livello del servizio del trasporto pubblico; dall’altro lato di controllare più efficacemente gli accessi dei pullman turistici nella zona a traffico limitato come accade in altre città”.