sabato, 2 Luglio 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaRegole Covid dopo il 15...

Regole Covid dopo il 15 giugno 2022: mascherine al chiuso e al lavoro

Fine delle principali restrizioni in Italia per mascherine al chiuso, obbligo vaccinale e green pass (dove ancora previsto): cosa cambia da oggi, 16 giugno, e quali sono le regole per il mondo del lavoro

-

Cosa succede da oggi e quali sono le nuove regole anti-Covid sull’obbligo di mascherine al lavoro e al chiuso (come al cinema, dai parrucchieri e sui mezzi pubblici) dopo il 15 giugno? In tanti se lo chiedono. Il Consiglio dei ministri del 15 giugno ha affrontato anche la questione relativa ai dispositivi di protezione con un nuovo decreto legge “trasporti” (e non un Dpcm). Intanto, mentre si aspetta la pubblicazione del testo in Gazzetta Ufficiale, oggi arriva un’ordinanza ponte del Ministro della Salute Roberto Speranza per rendere affettive da subito le nuove regole, mentre dopo il 15 giugno è cambiato il quadro di norme per l’obbligo vaccinale per gli over 50 e per alcune categorie.

Le regole Covid a giugno 2022, cosa succede: mascherine al chiuso, al cinema e nei palazzetti

Da oggi, 16 giugno 2022, decade l’obbligo di mascherine al chiuso in cinema, teatri, sale da concerto, luoghi di spettacolo al chiuso e nei palazzetti dello sport, mentre negli altri luoghi, dai negozi ai parrucchieri, i dispositivi di protezione non erano più necessari da inizio maggio. Resta la raccomandazione di indossarli, ma non un obbligo. Discorso diverso per le mascherine sui posti di lavoro privato (vedi sotto).

Un allentamento delle restrizioni è previsto inoltre per il mondo della scuola. Sulle regole Covid per la maturità 2022 e l’esame di terza media si erano già confrontati il ministro della Salute Roberto Speranza e quello dell’Istruzione Patrizio Bianchi: durante l’esame di Stato la mascherina sarà soltanto raccomandata e non obbligatoria.

Obbligo di mascherine lavoro, cosa cambia da oggi

Per capire fino a quando durerà l’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro privato, per i dipendenti e il personale, bisognerà attendere l’eventuale aggiornamento dei protocolli Covid, che per ora prevedono ancora l’impiego delle mascherine dove non è possibile mantenere un’adeguata distanza dagli altri. L’ultima riunione in materia aveva stabilito un nuovo incontro con le parti sociali entro il 30 giugno, per un aggiornamento delle linee guida.

Dunque, sui luoghi di lavoro privati dove erano finora previste le mascherine, dopo il 15 giugno 2022 non cambieranno le regole Covid  e rimarranno tali e quali fino al nuovo incontro tra Inail, parti sociali e i rappresentanti dei Ministeri del Lavoro, della Salute e dello Sviluppo Economico. Per quanto riguarda i dipendenti pubblici invece la mascherina sul posto di lavoro è soltanto raccomandata, non obbligatoria, dicono le linee guida per la Pubblica amministrazione varate dal ministro Renato Brunetta.

Obbligo di mascherina Ffp2 sui mezzi pubblici e in ospedale: il decreto e le nuove regole

Il Consiglio dei ministri, nel nuovo decreto “trasporti” del 15 giugno (un decreto legge e non un Dpcm), ha approvato la proroga dell’obbligo di mascherine Ffp2 sui mezzi pubblici (navi, treni, trasporto pubblico locale come autobus, tram, metro) fino al 30 settembre 2022, niente più mascherina invece in aereo, per rendere omogenee le regole italiane con quelle dell’Unione europea. Dunque da oggi si può volare “a volto scoperto”.

Fino al 30 settembre viene confermato inoltre l’obbligo di indossare la mascherina anche per chi lavora e chi accede in ospedali, strutture sanitarie e Rsa (Residenze sanitarie assistenziali). Intanto il quadro epidemiologico resta sotto osservazione, visto l’arrivo anche in Italia della variante Omicron BA.5, più contagiosa delle precedenti. L’evoluzione dei contagi influirà sulle decisioni per i prossimi mesi, in particolare da settembre in poi.

Cosa succede dal 15 giugno per l’obbligo vaccinale anti-Covid per over 50 e sanitari

Dopo il 15 giugno 2022 in Italia cambia anche l’obbligo vaccinale Covid, che finisce per gli over 50, gli insegnanti, il personale non docente della scuola, le forze dell’ordine e i militari. Bisognerà però pagare la sanzione da 100 euro dell’Agenzia delle Entrate. A queste categorie non sarà più imposto il vaccino per andare al lavoro.

Differente la situazione dell’obbligo vaccinale anti-Covid per i sanitari, i medici e chi lavora nelle Rsa, per cui è ancora previsto il super green pass: in questo caso le regole sono state prorogate fino al 31 dicembre 2022.

Regole Covid giugno 2022: mascherine al chiuso, al lavoro e obbligo vaccinale

Vediamo allora, anche secondo le nuove regole del decreto trasporti, cosa cambierà dopo il 15 giugno.

  • Da oggi, 16 giugno, si può entrare senza mascherine in cinema, teatri, palazzetti dello sport. In negozi, supermercati, parrucchieri, palestre e spazi all’aperto l’obbligo era decaduto a inizio maggio. Resta però una raccomandazione all’uso della mascherina al chiuso
  • Fino al 30 settembre 2022 viene prorogato l’obbligo di mascherina Ffp2 sui mezzi pubblici interregionali e locali (navi, treni, autobus, tram, metro)
  • Dal 16 giugno non serve più la mascherina per viaggiare sugli aerei
  • mascherina obbligatoria negli ospedali e nelle Rsa fino al 30 settembre 2022
  • il protocollo Covid in vigore prevede le mascherine nei luoghi di lavoro privati, dove non si può garantire la distanza di sicurezza. Un eventuale aggiornamento delle regole è previsto entro il 30 giugno
  • Dopo il 15 giugno fine dell’obbligo vaccinale per gli over 50, per il personale della scuola, le forze dell’ordine e i militari
  • Resta fino al 31 dicembre 2022 l’obbligo vaccinale per sanitari, medici e personale delle Rsa

Ultime notizie