martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Costa Concordia, la base di...

Costa Concordia, la base di recupero sarà a Piombino

Qui sarà stoccato il cemento e i cassoni d’acciaio necessari per il galleggiamento, necessari per recuperare il relitto della nave.

-

È stato deciso ieri: la base operativa per il recupero della Concordia avrà sede a Piombino. Da qui partiranno il cemento e i cassoni d’acciaio necessari per mantenere in galleggiamento il relitto.

L’ACCORDO. Che sarà Piombino a ospitare la base operativa dell’azione di recupero del relitto Costa Concordia è la decisione presa ieri durante l’incontro tra consorzio Titan-Micoperi (che si occupa della rimozione del relitto), Costa Carnival, autorità portuale, Comune e osservatorio sul recupero.

LA BASE DI RECUPERO. A Piombino quindi saranno stoccati  dodicimila metri cubi di cemento e man mano trasportati all’isola del Giglio, dove la nave è naufragata il 13 gennaio scorso. Il cemento sarà trasportato a partire da dicembre e  sarà necessario allo sviluppo dell’operazione davanti al porto dell’isola. Da qui si transiteranno i cassoni d’acciaio che saranno posti ai fianchi dello scafo per favorire equilibrio e galleggiamento al relitto. Rimane solo da decidere tra le opzioni di trasporto del cemento, se via mare o via terra, e scegliere definitivamente le banchine da utilizzare.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo