sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Detenuto finito in coma, ministero...

Detenuto finito in coma, ministero condannato

Risarcimento da 1,6 milioni di euro per un detenuto che era finito in coma a causa della terapia assunta in carcere, adesso l'uomo è in carrozzina.

-

Detenuto finito in coma, condannato il ministero.

LE CAUSE. Il tribunale di Arezzo ha condannato il ministero della Giustizia a risarcire con un milione e 600 mila euro un detenuto finito in coma dopo aver ingerito del metadone che gli era stato dato dagli agenti penitenziari per una terapia legata alla sua tossicodipendenza. Il fatto risale al 1997 ed è avvenuto nel carcere San Benedetto di Arezzo.

LE CONSEGUENZE. L’uomo, dopo la terapia assunse anche droga, probabilmente eroina, e per questo finì in coma riportando una lesione cerebrale. Da allora l’uomo si trova costretto sulla sedia a rotelle. Il carcere, spiega il suo legale, ”deve garantire l’incolumità del detenuto”.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin