lunedì, 25 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Diciotto percorsi per scoprire Firenze...

Diciotto percorsi per scoprire Firenze (a piedi)

Novantasette chilometri di bellezze note e meno note, suddivisi in 18 percorsi, di cui sette base e undici collegati, da nord a sud, da est ad ovest: questo il progetto ''Firenze the Walking City''. Ecco di cosa si tratta.

-

 

Novantasette chilometri di bellezze note e meno note, suddivisi in 18 percorsi, di cui sette base e undici collegati, da nord a sud, da est ad ovest: questo il progetto ”Firenze the Walking City”, presentato stamani dal sindaco Matteo Renzi, realizzato pensando a tutti i cittadini, dai grandi ai più piccoli, che potranno scegliere tra i 18 percorsi quello più idoneo alle proprie esigenze, grazie anche all’apposita App creata per i più tecnologici.

18 PERCORSI. I 18 percorsi, di diverse tipologie per lunghezza, pendenza, livello di impegno fisico, attraversano territori differenti e rappresentato strade alternative a quelle già conosciute, dove poter ammirare luoghi insoliti e panoramici, ricchi d’arte e storia. “Si tratta di una duplice scommessa – ha spiegato il sindaco Renzi – da un lato, questo progetto di camminare in città converge nella stessa direzione del processo di pedonalizzazione, dimostrando che Firenze è una città che si può vivere a piedi e che non si deve aver paura di fare un po’ di movimento. Dall’altra, rafforzare l’idea dello sport in città, pezzo costitutivo dell’identità di Firenze, seguendo la logica di avvicinare i cittadini al benessere, che non è solo economico ma fisico, scoprendo che a Firenze si corre bene e che dalle Piagge al Galluzzo ci sono tante meraviglie da vedere e scoprire”.

A CIASCUNO IL SUO. Per le famiglie con bambini al seguito sono stati studiati percorsi sicuri al riparo dal traffico per permettere di camminare in gruppo, ma questo è un progetto che si rivolge anche ai turisti che vorranno conoscere la complessa ricchezza fiorentina che non si limita alle unicità del centro storico, ma abbraccia l’intero patrimonio paesaggistico ed ambientale. Gli sportivi troveranno invece proposte di allenamento all’altezza delle loro capacità nel walking o nella corsa. Per gli amante dell’arte questi itinerari sono un modo per approfondire e conoscere meglio il territorio.

GUIDE. Sul sito ‘Sportinforma’ e nella rete civica del comune di Firenze sarà consultabile la versione on line del progetto, da cui scaricare delle guide contenenti i link dei luoghi citati nei singoli percorsi, la gallery fotografica e le mappe statiche e interattive disegnate su Google Earth, contenenti il tracciato, la lunghezza dei percorsi, le pendenze. Per i dispositivi Apple (e in futuro anche su Android), sarà possibile scaricare dall’App Store al nome Firenze the Walking City, l’applicazione con cui consultare tutti i percorsi con lunghezza, dislivello, pendenza massima e tempi di percorrenza passeggiando o correndo, oltre che consultare i punti di interesse all’interno di ogni itinerario, visualizzare le varie gallery, conoscere consigli tecnici sportivi per ogni percorso e le regole fondamentali per fare attività fisica all’aperto. L’iniziativa è promossa dal comune di Firenze in collaborazione con la direzione Cultura, Turismo e Sport.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: i dati delle ultime 24 ore per regione

I dati del 25 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Quante persone possono entrare in un negozio: come calcolare il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del nuovo Dpcm, dal cartello a quanti clienti possono entrare per metro quadrato

Quando il cambio di colore delle regioni: ogni quanto vengono decisi i colori Covid

Permanenza più lunga in zona arancione e rossa: quando viene deciso il cambio di colore delle regioni italiane e quando cambiano effettivamente i colori, con l'entrata in vigore dell'ordinanza

Zona rosso scuro: cosa significa per chi vuole viaggiare in Europa e Italia

Nella "mappa" dell'Europa arriva una nuova zona, rosso scuro, con limitazioni per chi vuole viaggiare: cosa significa e cosa cambia nelle regioni italiane che finiranno in questa fascia di rischio