Hanno lasciato il segno, dunque, le dimissioni di Walter Veltroni da segretario nazionale del Pd. “La decisione di Walter Veltroni è un gesto di rara e grande generosità nei confronti del progetto del Partito Democratico”, commentano all’unisono Andrea Manciulli (nella foto), segretario del PD della Toscana, Salvatore Caronna, segretario del PD Emilia-Romagna,  Maurizio Martina, segretario regionale del PD della Lombardia, Sara Giannini, PD Marche, e Maria Pia Bruscolotti, PD Umbria.

“Si tratta di una scelta difficile e dolorosa che dimostra una passione civile e morale di altissimo livello – proseguono – in questo momento vogliamo rinnovargli la nostra stima e il nostro ringraziamento per l’impegno che ha saputo promuovere nel lavoro di nascita e costruzione del Partito Democratico. Ora si apre una fase particolarmente difficile, complessa e delicata”.

Ora si guarda avanti, quindi. “Per queste ragioni – concludono – è indispensabile coinvolgere tutte le realtà territoriali nella definizione del percorso di
gestione e di rilancio del Partito. In questo contesto, dunque, è necessario ed urgente convocare rapidamente la Conferenza dei segretari regionali per concordare le scelte e le decisioni che andranno assunte”.