giovedì, 24 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaDiscriminati agli Uffizi, Renzi li...

Discriminati agli Uffizi, Renzi li invita a Palazzo Vecchio

A differenza dei propri compagni di classe avevano dovuto pagare il biglietto di ingresso agli Uffizi, seppur minorenni, perché di nazionalità serba, quindi extracomunitaria. Per rimediare a questa "vicenda di ordinaria burocrazia folle", il sindaco Matteo Renzi ha invitato i ragazzi di terza media della scuola Calderai di Vicenza a tornare a Firenze per una visita gratuita a Palazzo Vecchio.

-

La settimana scorsa gli studenti si trovavano a Firenze per una gita scolastica. Tutta la classe è entrata gratuitamente, come previsto dalla legge, ma i tre ragazzi serbi sono stati costretti a pagare il biglietto di ingresso. “Questa regola – ha precisato il sindaco Renzi – è stata decisa dall’allora ministro alla cultura Rocco Buttiglione. Nei musei di competenza statale possono entrare gratuitamente i minorenni, ma solo se comunitari. Gli Uffizi, in quanto museo statale, non possono che adeguarsi. A Palazzo Vecchio, invece, come in tutti gli altri musei comunali fiorentini, questa assurda regola non c’è“.

“Il Comune non ha colpe – continua Renzi – ma Firenze può e deve offrire un’occasione a tutti quei ragazzi che vogliono gustare la bellezza e non testare l’ottusità della burocrazia italiana“.

Ultime notizie