lunedì, 18 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Dopo cinquant'anni, Marilyn vive ancora....

Dopo cinquant’anni, Marilyn vive ancora. Anche nei cuori dei fiorentini

Profondo il legame della diva con la città del giglio, dovuto soprattutto alla passione per la moda. E' per questo che la maison Ferragamo, a cinquant'anni dalla morte, le dedica una mostra indimenticabile.

-

Sono passati quasi cinquant’anni da quando, quel 5 agosto 1962, Marilyn Monroe veniva trovata senza vita nella sua villa di Los Angeles a causa, molto probabilmente, di un cocktail di barbiturici col quale la star di Hollywood decise di farla finita.

LA DIVA. Cinquant’anni più tardi il ricordo della diva non ne vuole sapere di estinguersi, anzi, tant’è che sono in molti ad aver pensato di dedicarle eventi, ricordi e performance ad hoc.

FIRENZE E LA MOSTRA. Anche a Firenze, città a cui Marylin era particolarmente affezionata soprattutto per il suo grande amore per la moda,  dalle scarpe di Ferragamo agli abiti di Emilio Pucci (fu proprio con un abito di Pucci che la Monroe fu sepolta). Ed è proprio per celebrare il grande legame tra la diva e Firenze, che la maison Salvatore Ferragamo ha deciso di dedicarle una corposa mostra antologica al Museo di Palazzo Ferroni Spini (in programma fino al 28 gennaio 2013). Una raccolta di cimeli di ogni genere, che vanno – ca va sans dire – dai meravigliosi decoltè agli abiti più eleganti, dalle foto inedite alle ricevute della boutique Ferragamo di New York, dove la diva era solita fare shopping, fino all’invito ufficiale alla festa in cui Marilyn intonò “Happy birthday, mr president” e alle riviste dell’epoca, selezionate con cura e esposte lungo il percorso espositivo. Quale miglior momento per farci un salto di questo assolato weekedn di agosto?

Ultime notizie

Palestre, quando la riapertura nel 2021: chiuse fino al 5 marzo? Le ipotesi

Dpcm, zona bianca e lezioni individuali. Quando riapriranno palestre e piscine nel 2021: chiuse fino al 5 marzo

Che colore siamo oggi: colori e zona nelle regioni d’Italia (18 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Covid in Toscana, 18 gennaio: contagi in calo ma pochi tamponi

Dati su contagi di Covid in Toscana aggiornati al 18 gennaio: i nuovi casi positivi e il punto della situazione nel bollettino della Regione

Roboante sconfitta viola a Napoli

La classifica torna a preoccupare