martedì, 22 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaDroga, in manette il boss...

Droga, in manette il boss senza un braccio a Lucca

Giovane, incensurato e senza un braccio: era Selmi Vilson, albanese di 25 anni, il boss dello spaccio di cocaina in provincia di Lucca. Al termine di un'operazione della polizia, l'uomo è finito in manette assieme ad altre sette persone. Sequestrati inoltre nove etti di cocaina di ottima qualità, che avrebbero fruttato circa 70 mila euro, e più di 10 mila euro in contanti, presumibilmente provento di spaccio.

-

Vilson era a capo di una banda di spacciatori, tutti cittadini albanesi, che si riuniva abitualmente al Tempietto del Nottolini, una località fuori Lucca piuttosto isolata. La menomazione non impediva all’arrestato di controllare il movimento di notevoli quantità di droga, né di impartire ordini ai suoi sottoposti: era solito infatti impiegare i suoi ‘uomini’ per minacciare i clienti in ritardo con i pagamenti. La polizia ha accertato almeno tre episodi di questo tipo.

La banda si riforniva da un importatore di cocaina albanese residente a Firenze e da un altro connazionale che abita a Ciriè, in provincia di Torino.

Ultime notizie