Deve proprio ringraziare la prontezza di due angeli custodi occasionali il giovane scooterista fiorentino che ieri ha rischiato di morire in un brutto incidente stradale a Sesto Fiorentino. Due agenti hanno infatti bloccato con mezzi di fortuna l’emorragia all’arteria femorale che lo stava dissanguando.

UN BRUTTO INCIDENTE. L’incidente, verificatosi intorno alle 20.00 all’altezza dell’intersezione tra Via Dei Mille e Via Giusti a Sesto Fiorentino, è stato caratterizzato da un violento scontro con un’auto, che ha provocato al giovane una profonda ferita alla gamba destra, con una copiosa e rapida fuoriuscita di sangue.

EMORRAGIA ALL’ARTERIA FEMORALE. Fortunatamente passavano da quelle parti due poliziotti della volante di Sesto, in servizio ordinario di controllo del territorio. Senza esitazione i due agenti hanno immediatamente soccorso il giovane diciassettenne, tentando di arrestare l’emorragia con l’uso di un laccio emostatico presente all’interno della cassetta di pronto soccorso in dotazione alle volanti.

IL RAGAZZO E’ SALVO. Ma vista l’entità della ferita è stato necessario bloccare la fuoriuscita di sangue stringendo con la cintura di un passante la gamba poco sopra la lesione. Questo intervento ha finalmente raggiunto l’obiettivo, permettendo di trasportare il ragazzo d’urgenza al nosocomio di Careggi. Attualmente non è in pericolo di vita.

MIRACOLO DI SAN MICHELE? Dato che sotto sella del motociclo è stata rinvenuta una penna con l’effige di San Michele, patrono della polizia, alcuni agenti hanno visto in questo salvataggio un vero miracolo. La penna infatti era stata un dono fatto al giovane proprio da uno dei due poliziotti che gli hanno salvato la vita, in occasione della celebrazione della festa del santo patrono della polizia.