martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica E' il giorno del Giro...

E’ il giorno del Giro d’Italia

La tredicesima tappa della corsa, che quest'anno celebra il suo centenario, toccherà il capoluogo toscano venerdì 22 maggio. Il traguardo alle Cascine. Numerosi i provvedimenti di sosta e circolazione in vigore già da giovedì.

-

Il Giro d’Italia numero 100 arriva a Firenze. L’appuntamento è per oggi, venerdì 22 maggio, quando la tredicesima tappa Lido di Camaiore-Firenze avrà il suo traguardo all’interno delle Cascine.

Tante le modifiche previste a sosta e traffico. Eccole:

Da stamani, a partire dalle 7 (e fino a mezzanotte), in vigore molti provvedimenti. In dettaglio: in piazza Vittorio Veneto scatteranno divieti di transito e sosta sull’area compresa tra viale degli Olmi-viale Fratelli Rosselli-Fiume Arno-paletti artistici posti a delimitazione della zona pedonale di viale Lincoln. Stessi divieti anche sull’area compresa tra viale degli Olmi-via del Fosso Macinante-viale Fratelli Rosselli. È esclusa dal provvedimento l’area adibita al cantiere della tramvia. Divieti di sosta e di transito in via del Fosso Macinante (deroga per i mezzi interessati alla gara, frontisti, mezzi di soccorso e di polizia) mentre in via delle Cascine il divieto di sosta sarà istituito sull’intero tratto (deroga consentita ai veicoli Ataf sul fronte dell’ex Manifattura Tabacchi) mentre quello di transito nel tratto compreso fra il ponte di collegamento posto tra via Baracca (fronte viale Redi e piazza Puccini) e via Paiesiello. Il divieto di sosta scatterà anche sul ponte tra via Baracca e piazza Puccini e nella piazza (solo sulla direttrice ponte (fronte viale Redi e piazza Puccini-via delle Cascine). Divieti di sosta anche in via del Visarno (nel tratto fra via del Fosso Macinante e piazza Jefferson). Inoltre saranno chiusi al traffico piazzale delle Cascine (direttrice di marcia via delle Cascine in direzione viale dell’Aeronautica/viale degli Olmi), viale dell’Aeronautica, piazzale dell’Indiano, viale dell’Indiano e viale Washington. In viale Pegaso al divieto di transito nel tratto tra viale dell’Aeronautica e viale Washigton si aggiungerà l’istituzione di un senso unico di marcia con direzione Aeronautica-Washington per i mezzi interessati alla gara ciclistica. In deroga ai divieti sarà consentito il transito ai veicoli diretti alle sedi dell’Aeronautica Militare, della Polizia Municipale delle Cascine, dell’Economato comunale, agli ippodromi delle Mulina e del Visarno. E ancora ai frontisti, ai mezzi di soccorso e di Polizia secondo i tempi e le modalità ritenuti opportuni dagli agenti presenti sul posto.

Ulteriori divieti di sosta sono previsti, sempre giovedì dalle 7 alle 20, sull’itinerario percorso dai ciclisti. Quindi in via Curzio Malaparte (tra via San Martino a Brozzi e il confine comunale con Sesto Fiorentino), via Pratese e via Baracca (tra via Pistoiese e piazza Puccini). Sul percorso inoltre dalle 14.30 alle 17.30 entreranno in vigore i provvedimenti di divieto di transito (deroga per i ciclisti impegnati nella competizione e per la carovana a seguito). In dettaglio il divieto scatterà in via Curzio Malaparte (nel tratto compreso tra Via S. Martino a Brozzi e il confine comunale di Sesto Fiorentino), via Pratese (in entrambi i sensi di marcia con esclusione della carreggiata di collegamento con direzione via della Cupola/Palagio degli Spini verso via Lucchese) nel tratto compreso fra via della Cupola/Palagio degli Spini/confine comunale, via Baracca (tratto compreso tra via Pistoiese e piazza Puccini, in entrambi i sensi di marcia), Ponte di collegamento tra via Baracca (fronte viale Redi) e piazza Puccini, piazza Puccini (direttrice via Baracca-via delle Cascine), via delle Cascine, piazzale delle Cascine, viale dell’Aeronautica (tratto compreso tra piazzale delle Cascine e viale del Pegaso), viale del Pegaso (tra viale dell’Aereonatica e viale Washington), piazzale Kennedy (su tutta l’area compresa tra il cordolo posto a delimitazione della zona pedonale e la carreggiata lato fiume Arno), viale Lincoln (fra piazzale Kennedy e il cantiere della tramvia).

E ancora, vista la chiusura delle strade interessate dal percorso, sono previsti ulteriori provvedimenti nelle strade limitrofe: quindi divieti di transito in via di Peretola nel tratto tra via San Biagio a Petrolio e via Pratese (senza uscita dal lato di via Pratese), via 1° Settembre (senza uscita dal lato di via Pratese), piazza Garibaldi, via Faccioli (senza uscita dal lato di via Pratese), via del Ponte Grande (senza uscita dal lato di via Baracca), viadotto dell’Indiano (per la sola direttrice di marcia in uscita su via Pistoiese in direzione di via Baracca), via Montegrappa (tra via Ancillotto e via Baracca), via Morosi (strada senza uscita dal lato di via Baracca), via Bardazzi (senza uscita dal lato di via Baracca), via Zambrini, via Tagliaferri (strada senza uscita dal lato di via Baracca), via Carissimi (strada senza uscita dal lato di via Baracca), via Pietro Toselli (nel tratto fra via Doni e via Boccherini), passerella pedonale di collegamento tra lungarno dei Pioppi e piazzale Kennedy (divieto esteso anche alle biciclette e ciclomotori). Inoltre in via Martucci all’intersezione con via Baracca sarà revocata la corsia preferenziale dell’Ataf e istituito l’obbligo di svolta a destra in direzione di via Francesco BasiliPiantanida. In via Rosselli Cecconi (nel tratto compreso fra via Baracca e via Alessi) e via Miccinesi scatteranno divieti di sosta e cambiamenti di senso di marcia. In via San Donato all’intersezione con via Baracca sarà istituito l’obbligo di svoltare a sinistra in direzione di via Paganini mentre in via Boccherini all’intersezione con piazza Puccini i veicoli dovranno svoltare a destra verso via Ponte alle Mosse. Previste deroghe per i frontisti, i mezzi di soccorso e di polizia, oltre ai veicoli impegnati nella manifestazione.

Divieti ma non solo. L’assessore allo sport Giani renderà infatti omaggio a Gino Bartali nel giorno in cui il Giro d’Italia arriverà a Firenze. Oggi alle 18.30, dopo l’arrivo della tappa che porterà la carovana rosa da Lido di Camaiore al Parco delle Cascine, Giani si recherà al cimitero di Ponte a Ema a deporre un mazzo di fiori sulla tomba di “Ginettaccio”. L’assessore invita gli sportivi fiorentini, atleti e dirigenti del Giro a partecipare a questo momento per ricordare il grande corridore cui è intitolato il museo del ciclismo e della bicicletta, proprio a Ponte a Ema.

Ultime notizie

Giani e i risultati delle regionali: “Ha vinto la Toscana”

Un discorso con al centro la Toscana: Giani sceglie di parlare soprattutto della sua regione, con pochi riferimenti alla politica nazionale. "Sarò sindaco tra i sindaci", dice il candidato del centrosinistra

Referendum 2020: affluenza alle urne ore 15, percentuale definitiva votanti

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari. Dove si è votato di più e dove di meno

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza definitiva al 62,61%

I dati definitivi sull'affluenza alle urne per le elezioni regionali 2020 della Toscana. In corso lo spoglio

Exit poll, regionali Toscana: Eugenio Giani in vantaggio

Grande attesa per i primi sondaggi sulle tendenze di voto: chi tra i 7 candidati diventerà presidente dalla Regione?