giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaE Li-nea ''taglia'' l'alcol dai...

E Li-nea ”taglia” l’alcol dai buoni pasto per gli autisti

Buoni per il pasto, ma non per l’alcol: è l’iniziativa intrapresa da Li-nea spa. La novità è scattata con l’inizio del 2011 grazie all’accordo fra la società di trasporto pubblico e BuonChef.

-

Buoni per il pasto, ma non per l’alcol. È l’iniziativa intrapresa da Li-nea spa, società di trasporto pubblico dell’area fiorentina, in accordo con BuonChef, azienda che si occupa a livello nazione della gestione dei buoni pasto.

NIENTE PIU’ ALCOL. Dall’inizio del nuovo anno, i buoni pasto in uso agli autisti di Li-nea spa non possono essere utilizzati per l’acquisto di vino, birra e, più in generale, di alcuna bevanda alcolica. Tutti i commercianti convenzionati e abilitati a ricevere i buoni pasto in questione sono stati avvisati con un’apposita lettera da BuonChef.

LA DECISIONE. Il provvedimento è stato preso tenendo conto “delle attività di pubblico servizio svolte dal personale viaggiante e con riferimento alla Legge n°125 18-4-2001”.

LI-NEA. Li-nea S.p.A., una società di trasporto pubblico (partecipata da Ataf, Autolinee Toscane e Cap Servizi) è nata nel 1999 e gestisce attualmente 49 linee di trasporto fra urbane e suburbane, sia nel territorio di Firenze, che nei comuni di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Scandicci, Sesto Fiorentino e Signa. La sede della società, inaugurata nel 2005, è a Scandicci in via Newton 45. Informazioni sul sito www.li-nea.it.

Ultime notizie