sabato, 23 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Ecopolis Mobility Point, un progetto...

Ecopolis Mobility Point, un progetto di Arval

-

 

Il progetto Ecopolis Mobility Point della Arval, azienda leader nel noleggio auto, nasce come sfida: riuscire a coinvolgere tutti coloro che ruotano intorno al mondo dell’auto per rendere concreto lo sviluppo sostenibile. Il primo passo è la creazione degli Ecopolis Mobility Point: centri di eccellenza in termini di mobilità sostenibile, impegnati nella promozione di best practice per il rispetto dell’ambiente. Gli Ecopolis Mobility Point sono officine e carrozzerie sparse sull’intero territorio italiano e scelte da Arval attraverso severi criteri di selezione: oltre agli standard qualitativi elevatissimi e al rispetto delle normative ambientali, è imprescindibile il possedere auto sostitutive ecologiche. L’opportunità è riservata ad ogni imprenditore del settore che scelga di fare propri i principi Arval di impegno sostenibile e voglia concretizzarli nell’attività quotidiana, facendo evolvere la propria officina o carrozzeria attraverso un percorso che porta da Officina Convenzionata Arval, sinonimo di qualità e rispetto dei requisiti di legge in materia di ambiente e sicurezza, ad Arval Mobility Point, garanzia di mobilità grazie all’auto sostitutiva Arval, per arrivare all’Ecopolis Mobility Point, vero e proprio centro di eccellenza per qualità del servizio e sostenibilità ambientale.
Un’opportunità per gli imprenditori in direzione di un futuro che, Arval immagina, unico possibile: far evolvere il proprio business secondo principi di responsabilità sociale e in maniera compatibile con l’ambiente, un’idea di sviluppo che considera il rispetto per le persone e per l’ambiente criteri fondamentali.
Ecco, quindi, un network di officine selezionate all’interno della più vasta rete Arval che lavora e pensa “sostenibile”: punti logistici prioritari per la manutenzione dei veicoli dell’Ecopolis Fleet, gli Ecopolis Mobility Point si differenziano dagli altri per la scelta di uno ‘stile di lavoro’ rispettoso dell’ambiente, delle persone e della società.
Gli Ecopolis Mobility Point mettono in pratica comportamenti rispettosi dell’ambiente, adottano un manuale etico-comportamentale sul luogo di lavoro (tutela dei lavoratori, sicurezza), utilizzano strutture, impianti e attrezzature a basso impatto ambientale, si fanno promotori attivi nella diffusione di una cultura di responsabilità sociale con comunicazioni ad hoc sul punto vendita, incentivano nuove soluzioni di mobilità come l’offerta ai propri clienti di auto sostitutive Bi-fuel/a basso impatto ambientale o diventano centro servizi per la rottamazione e, quindi, la sostituzione di veicoli inquinanti con veicoli “puliti” in noleggio a lungo termine.
Arval offre strumenti di comunicazione ed informazione ad hoc per gli Ecopolis Mobility Point così da facilitare il loro impegno nello sviluppo ecosostenibile. Il Prontuario normativo, in particolare, li aiuta a “decifrare” le normative vigenti in materia di ambiente e sicurezza che riguardano officine, carrozzerie e gommisti con uno strumento leggibile e di facile consultazione. Un apposito ‘Manuale’, inoltre, presenta una serie di “buone pratiche” ambientali che gli Ecopolis Mobility Point devono applicare o promuovere così da ispirare ogni singolo professionista del settore ad agire concretamente per una maggiore sostenibilità delle proprie attività.
La mattina di lavori del 26 giugno 2008 all’Hotel Hilton Metropole di Firenze si è conclusa con la ‘laurea’ dei primi Ecopolis Mobility Point selezionati sulla penisola: si concretizza, dunque, il network di officine e carrozzerie sostenibili sognato da Arval. Il motore del cambiamento, da oggi, si è messo in moto in tutta Italia.

Ultime notizie

Toscana, zona gialla fino a quando. Fascia bianca ancora lontana

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: le regole. Intanto la regione "sogna" la zona bianca

Che colore siamo oggi: zona e colori per le regioni d’Italia (22 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Che zona è sabato e domenica: gialla, arancione o rossa

La mappa colorata d'Italia per il fine settimana: che zona è nelle diverse regioni sabato 23 e domenica 24 gennaio e cosa si può fare

Quanti contagiati oggi in Italia: oltre 13.000 casi e 472 morti

I dati del 20 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?