sabato, 6 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Edison, accordo raggiunto: libreria aperta...

Edison, accordo raggiunto: libreria aperta fino al 31 dicembre

Raggiunta un'intesa nell’incontro in Palazzo Vecchio sul futuro della libreria. Edison avrà gli ambienti a titolo gratuito fino a fine anno: dal 10 ottobre via alla svendita di liquidazione. I soldi risparmiati saranno destinati ai lavoratori.

-

 

Edison, accordo raggiunto. Ieri a Palazzo Vecchio, nell’ufficio del vicesindaco Dario Nardella, si è tenuto l’incontro sulla situazione della libreria Edison. E’ stato raggiunto un accordo – spiega il Comune – che permette l’avvio immediato di una vendita straordinaria fino alla fine dell’anno.

L’INCONTRO. Erano presenti all’incontro Amilcare Di Francesco, in rappresentanza del Gruppo EDISON e specificatamente della libreria EDISON; Francesco Ciro Bonzio, in rappresentanza di EFFE.COM-Feltrinelli; Barbara Orlandi e Enrico Talenti, in rappresentanza della FILCAMS CGIL di Firenze; Dario Nardella, affiancato dai Presidenti delle commissioni Cultura e Lavoro, Leonardo Bieber e Stefania Collesei.

COSA E’ STATO DECISO. Al termine dell’incontro, è stato redatto un verbale. Eccolo:

EFFE.COM intende concedere a EDISON l’uso, a titolo gratuito, degli ambienti della libreria di piazza della Repubblica per consentire la svendita di liquidazione dal 1ottobre – già autorizzata dal Comune di Firenze – a fronte dell’impegno di EDISON di lasciare l’immobile libero come sotto specificato.

EDISON intende utilizzare il risparmio derivante dal mancato pagamento del canone di locazione interamente per il pagamento delle spettanze dei lavoratori. A questa finalità è legata altresì la vendita straordinaria nelle modalità concordate tra EDISON e le rappresentanze sindacali.

EDISON, alla firma dell’accordo legale, riconsegnerà immediatamente ad EFFE.COM l’immobile, fermo restando la garanzia di poter correttamente svolgere le attività della libreria fino al 31.12 p.v.

EFFE.COM pone come ulteriore condizione essenziale la non opposizione di EDISON all’attuazione dell’accordo firmato per l’utilizzo della intera buona uscita a titolo di garanzia sui debiti accumulati verso PDE SpA.

In questo contesto le parti registrano altresì l’impegno di Feltrinelli a selezionare in via prioritaria gli eventuali lavoratori di EDISON ancora disponibili, al momento in cui verrà attivata la ricerca di personale esterno per l’apertura della nuova libreria del gruppo all’interno della Stazione Santa Maria Novella, fermi restando gli impegni verso i lavoratori Feltrinelli sotto contratto di solidarietà sulla piazza di Firenze.

Il Comune di Firenze vigilerà sull’attuazione degli intendimenti oggetto del presente verbale e garantirà la rapida apertura di un tavolo di confronto con le OO.SS. e le imprese coinvolte per dare ulteriori prospettive occupazionali ai lavoratori EDISON.

Le parti Feltrinelli e Edison convengono infine che gli intendimenti espressi in questa sede, ancorché non aventi valore giuridico, verranno perfezionati dai rispettivi legali in un accordo scritto e giuridicamente vincolante entro venerdì 5 ottobre.

Nel mentre EDISON potrà avviare la vendita straordinaria. 

COSA NE PENSI? Dì la tua con una mail a [email protected]

Ultime notizie

Toscana zona rossa o arancione: il colore della prossima settimana (8-14 marzo)

Per Pistoia e Siena probabile la conferma delle restrizioni, Empoli e Arezzo rischiano il cambio di colore. E ora si sa se la Toscana sarà zona rossa o arancione la prossima settimana (8-14 marzo)

Fiorentina, contro il Parma è una gara da ultima spiaggia

Senza Ribery un vero e proprio spareggio tra pericolanti. Ballottaggio tra Eysseric e Callejòn: le probabili formazioni di Fiorentina - Parma

A Firenze laboratori di circo e teatro per bambini, ragazzi e adulti (gratis)

Gli appuntamenti del progetto "Fuori centro - Racconti urbani", un programma di laboratori di circo, teatro e narrazione dedicato a bambini, ragazzi e adulti nei quartieri periferici di Firenze. Tutto gratis

A che ora è il coprifuoco anticipato: l’ipotesi per il nuovo Dpcm

Il governo Draghi pensa a un nuovo Dpcm da far entrare in vigore quando la situazione dei ricoveri diventerà critica: a che ora sarà anticipato il coprifuoco