Quest’anno, alla quinta edizione, anche la Regione ha fatto parte della giuria, che ha selezionato i 100 studenti delle scuole elementari, medie e superiori tra i progetti presentati, sul tema “Tante idee luminose per la tua città”.

I progetti dovevano proporre soluzioni per rendere le loro città efficienti dal punto di vista energetico: lampioni futuristi, ponti sospesi con pale eoliche, impianti fotovoltaici innovativi, parchi eco-compatibili. Sono state 336 le scuole che hanno partecipato al concorso, per un totale di 30.000 studenti e 300 insegnanti.

I vincitori della categoria delle scuole primarie sono stati i ragazzi della V B della scuola “Gianni Rodari” di Molino del Piano con il progetto “Luci di corsa e docce di sole“, nella categoria delle scuole medie hanno vinto gli alunni della III I di “Villa Corridi” di Livorno con il progetto “Fortezza nuova di Livorno… la accendiamo?“. Per la categoria delle scuole superiori, infine, ha vinto la IV C dell'”Istituto d’Arte Duccio da Buoninsegna” di Siena con “Lampioni led artistici“.

«Sono felice di essere presente alla premiazione di Energia in gioco. – ha commentato l’assessore all’istruzione Gianfranco Simoncini – E’ una iniziativa importante e la Regione la sostiene con entusiasmo perchè si sposa con le attività che la Regione porta avanti sia con le proprie politiche per uno sviluppo sostenibile e un uso razionale dell’energia, sia sul sul fronte dell’educazione ambientale, lavorando con le scuole per costruire una nuova idea di cittadinanza, più sensibile a un uso diverso delle risorse e dell’ambiente».