E’ autentica la firma in calce al testamento di Oriana Fallaci.

LA PERIZIA. A darne la certezza è il perito calligrafico nominato dal gip di Firenze Angelo Pezzuti per l’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Giuliano Giambartolomei.

L’ANTEFATTO. La perizia si è resa necessaria all’indomani della morte della scrittrice e giornalista fiorentina deceduta nel 2006. Fu allora che la sorella di lei, Paola Fallaci insieme al figlio Antonio presentò un esposto contro il secondo dei suo figli, Edoardo Perazzi, nominato dalla zia erede universale. Paola sosteneva che la firma fosse fasulla, la perizia dimostra però il contrario.