sabato, 24 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Fermato dai carabinieri, ingerisce la...

Fermato dai carabinieri, ingerisce la droga e si sente male

Ha ingoiato l'hashish per evitare i controlli dei Carabinieri, che si erano accorti di 'movimenti sospetti' da parte dell'uomo con 2 turisti in santa croce.

-

E’ successo stanotte intorno alle 2 a Firenze, in un vicolo che si dirama da piazza Santa Croce, ad uno spacciatore 33enne algerino. Alcuni militari in abiti civili della Stazione di Firenze, in servizio antidroga in piazza, hanno notato un giovane magrebino avvicinarsi a due ragazzi, all’apparenza turisti.

Dopo una breve conversazione, i tre si sono allontanati dalla scalinata, avviandosi verso vicolo San Cristofaro. I carabinieri hanno deciso di seguire i tre nel vicolo e, una volta avvicinatisi, hanno visto che il magrebino stava consegnando ai due dell’hashish in cambio di una banconota da 20 euro.

IL MALORE DOPO AVER INGERITO IL FUMO. I militari si sono qualificati e, mentre stavano per bloccare l’algerino, questi si è infilato in bocca sia la sostanza che stava per cedere ai due ragazzi che altra sostanza che teneva in tasca. A questo punto i carabinieri, dopo aver recuperato dalle tasche del pusher 2 grammi di hashish, lo hanno accompagnato all’ospedale Careggi in quanto il 33enne era in preda a un malore per l’ingestione della droga.

L’algerino è stato arrestato e ora è piantonato nel nosocomio fiorentino, dove tuttora si trova ricoverato per ingestione di cannabinoidi.

Ultime notizie

Fiorentina a caccia della vittoria. Al Franchi arriva l’Udinese

L'anteprima di Fiorentina - Udinese in programma al Franchi domenica 25 ottobre alle 18: le probabili formazioni

L’Insolita Trattoria Tre Soldi di Firenze: quando il piatto trae in inganno

In via d'Annunzio nasce una trattoria 'insolita' di nome e di fatto: qui i piatti non hanno niente di canonico o ordinario e sono una continua sorpresa per gli occhi e per il palato.

Vaccino antinfluenzale 2020 in Toscana: quando, dove e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid

Ludopatia: il Covid non ferma il gioco d’azzardo patologico

Aumentano i giocatori d’azzardo patologici e si temono gli effetti della crisi Covid. Una cura c’è, ma bisogna agire subito