domenica, 26 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFiesole, non aumentano le tasse

Fiesole, non aumentano le tasse

Nessun aumento delle tasse, attenzione alle politiche sociali e scolastiche, valorizzazione del patrimonio culturale, manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade, promozione del turismo, investimenti per le opere di pubblico interesse. Sono questi i punti fondamentali presenti nel Bilancio di previsione 2010 del Comune di Fiesole.

-

Bilancio già approvato dalla Giunta e che verrà illustrato al Consiglio comunale il 15 dicembre, prima ancora della data di scadenza, andando così a porre il Comune di Fiesole fra quelli “virtuosi”. L’attuale situazione di crisi economica internazionale, che riguarda anche il nostro Paese, ha toccato, ovviamente, anche Fiesole.

Nonostante la grave situazione finanziaria, il Bilancio di Previsione 2010 del Comune non vede aumentare la pressione fiscale nei confronti dei cittadini, ma impegna l’Amministrazione a contrastare efficacemente l’evasione e l’elusione fiscale. Tutto questo nel mantenimento, e nella garanzia di qualità, dei servizi, con particolare attenzione alle fasce deboli, e degli investimenti per il futuro della città. Il Bilancio prevede la programmazione di investimenti significativi per opere di pubblico interesse. Fra queste la realizzazione, insieme alla Provincia di Firenze e ad Anas: della variante alla Statale 67 “Tosco Romagnola” in località Ellera; dei lavori in via del Bersaglio e in via di Bugia, che prevedono anche un nuovo sistema di luci a tecnologia Led, con bassissimo consumo energetico; del restauro del Palazzo comunale, per il quale verrà realizzato il progetto per l’anno 2010 e, infine, del nuovo parcheggio di Borgunto, il cui progetto è in fase di realizzazione avanzata.

Alta rimane, inoltre, l’attenzione dell’Amministrazione comunale riguardo alla manutenzione ordinaria e straordinaria della strade. Particolare rimane anche l’interesse rivolto al patrimonio storico, artistico e culturale, che costituisce una ricchezza del territorio. Ferma volontà, anche, di investire nel turismo, promuovendo iniziative che abbraccino le proposte culturali e le offerte turistiche del territorio. Un’intenzione che si manifesta anche attraverso un aumento del budget dell’Ufficio competente al turismo, raddoppiato rispetto all’anno precedente. Impegno che si rinnova con il consolidamento e la realizzazione di collaborazioni ad hoc tra soggetti pubblici e privati, istituzioni, enti e operatori economici e sociali, fra cui l’avvio di un progetto speciale da attuare insieme all’Università di Firenze e che riguarda uno studio della realtà e delle esigenze del territorio. Inoltre, l’Amministrazione continuerà a tenere un tavolo con le attività ricettive e le strutture turistiche presenti sul territorio fiesolano per lavorare in sinergia a progetti condivisi.

Sulla spesa corrente anche l’anno 2010 sarà segnato da una ulteriore spinta verso la razionalizzazione e l’ottimizzazione della macchina comunale. È significativo il risultato ottenuto a tutt’oggi dall’Amministrazione nel contenimento della spesa corrente, attuandone una forte riduzione reale, senza compromettere il livello quantitativo e qualitativo dell’offerta dei servizi ai cittadini. Di questo hanno espresso soddisfazione il Sindaco Fabio Incatasciato e l’Assessore al Bilancio Letizia Tinti, i quali sottolineano che, nonostante la crisi generale attuale, l’Amministrazione di Fiesole è riuscita a far quadrare il bilancio senza intaccare i servizi alla cittadinanza e continuando a porgere una particolare attenzione al settore sociale. Sindaco e Assessore hanno evidenziando, anche, che la maggior parte degli oneri di urbanizzazione saranno destinati agli investimenti.

L’Amministrazione comunale fiesolana nello spirito di partecipazione alla cosa pubblica della cittadinanza, ha fissato di portare alla discussione aperta le scelte riguardanti il Bilancio di previsione 2010. Discussione che avverrà in occasione degli incontri di GiuntAperta, il ciclo di appuntamenti organizzato dall’Amministrazione comunale nelle frazioni del territorio, oltre che nel Capoluogo. Un’occasione importante per riflettere insieme sulle decisioni che riguardano il Bilancio per l’amministrazione del territorio.

Ultime notizie