venerdì, 25 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Filippine, Vagni telefona a casa

Filippine, Vagni telefona a casa

Eugenio Vagni, il volontario italiano della Croce Rossa Internazionale ostaggio, dal 15 gennaio scorso, nelle Filippine, è vivo e giovedì ha chiamato la moglie a in Italia, a Montevarchi.

-

Dunque Eugenio Vagni è vivo: giovedì scorso, l’operatore della Croce Rossa rapito il 15 gennaio nelle Filippine ha chiamato la moglie a Montevarchi.

A renderlo noto è stato il Comitato della Croce rossa internazionale al sito web della tv filippina Gmanews. “Ha detto di essere stanco, affaticato, sempre più sofferente per un’ernia. Si augura una rapida soluzione“, ha spiegato il consigliere regionale toscano Enzo Brogi.

“Finalmente ho avuto la prova che è vivo – ha detto la moglie al Tgr Rai della Toscana – Ha cercato di farmi coraggio dicendomi di stare tranquilla. Io spero che torni presto a casa“.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Tour della Toscana, alla scoperta delle bellezze di questa regione

Arte, storia, cultura, piccoli borghi, natura e buona cucina: i migliori tour della Toscana da Firenze al Chianti fino alla Val d'Orcia

Smart working: cosa cambia dopo il 15 ottobre (senza la proroga)

Le regole per il lavoro agile nel settore privato e quelle per i genitori con meno di 14 anni

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini