venerdì, 18 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFilippine, Vagni telefona a casa

Filippine, Vagni telefona a casa

Eugenio Vagni, il volontario italiano della Croce Rossa Internazionale ostaggio, dal 15 gennaio scorso, nelle Filippine, è vivo e giovedì ha chiamato la moglie a in Italia, a Montevarchi.

-

Dunque Eugenio Vagni è vivo: giovedì scorso, l’operatore della Croce Rossa rapito il 15 gennaio nelle Filippine ha chiamato la moglie a Montevarchi.

A renderlo noto è stato il Comitato della Croce rossa internazionale al sito web della tv filippina Gmanews. “Ha detto di essere stanco, affaticato, sempre più sofferente per un’ernia. Si augura una rapida soluzione“, ha spiegato il consigliere regionale toscano Enzo Brogi.

“Finalmente ho avuto la prova che è vivo – ha detto la moglie al Tgr Rai della Toscana – Ha cercato di farmi coraggio dicendomi di stare tranquilla. Io spero che torni presto a casa“.

Ultime notizie