venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFirenze assediata dallo smog: scatta...

Firenze assediata dallo smog: scatta il blocco del traffico

Per quattro giorni i mezzi più inquinanti dovranno restare in garage. Attenzione poi al termostato del riscaldamento.

-

Per quattro giorni i mezzi più inquinanti dovranno restare in garage. Attenzione poi al termostato del riscaldamento. Il pm10, le cosiddette polveri sottili, hanno sforato nuovamente i limiti imposti dalla legge e così a Firenze e nella cintura metropolitana scatta il blocco del traffico, da oggi fino a domenica prossima, 4 dicembre.

QUANDO E CHI. Questi gli orari dello stop: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30. Su tutto il territorio comunale non potranno circolare i ciclomotori a 2 tempi a 2 e 3 ruote; i motocicli a 2 tempi; le autovetture con alimentazione a benzina Euro 1; le autovetture con alimentazione a diesel Euro 2 ed Euro 3; i veicoli per il trasporto merci con alimentazione diesel Euro1.

LE MISURE. Al bando i mezzi inquinanti anche nei comuni dell’hinterland, come ad esempio Scandicci, che hanno deciso misure analoghe. A Firenze, informa Palazzo Vecchio, la concentrazione di Pm10 nell’aria ha superato per tre giorni consecutivi i limiti di legge. “Si stima che queste limitazioni – spiega Elisabetta Meucci, assessore alle politiche del territorio – consentano di ridurre i quantitativi di polveri emesse dagli scappamenti dei veicoli sottoposti a divieto, da un minimo di 36 ad un massimo di 55 chilogrammi nei quattro giorni”.

RISCALDAMENTO PIU’ FREDDO. Restano in vigore gli altri provvedimenti che riguardano gli impianti di riscaldamento: la riduzione del periodo giornaliero di funzionamento ad 8 ore giornaliere, la diminuzione della temperatura a 18 gradi nelle abitazioni e a 17 negli edifici che ospitano attività industriali e artigianali.

Ultime notizie