martedì, 11 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFirenze e Pechino: oriente e...

Firenze e Pechino: oriente e occidente si uniscono sulla via della moda

Di questo si è parlato oggi a Palazzo Vecchio, in un incontro che ha gettato le basi per una importante collaborazione tra Comune, Polimoda e Pitti Imagine con il Distretto 751 di Pechino, votato alla moda e al design.

-

Firenze e la Cina unite nel segno della moda.

 

L’INCONTRO CON LA DELEGAZIONE. Di questo si è parlato oggi a Palazzo Vecchio, in un incontro che ha gettato le basi per una importante collaborazione tra Comune, Polimoda e Pitti Imagine con il Distretto 751, il grande quartiere che la Municipalità di Pechino ha destinato fin dagli anni ’90 allo sviluppo delle attività espositive nell’arte, nel design e nella moda; un’area in continua espansione e alla ricerca di partnership qualificate in tutto il mondo.

LA MODA, DA FIRENZE A PECHINO. All’incontro, oltre alla delegazione del “751”, hanno partecipato il direttore generale di Pitti Immagine Vincenzo Franco, il direttore del Polimoda Linda Foppa, il dirigente del Servizio Promozione economica Simone Tani e il console cinese a Firenze Whou Yunqui. Dopo il saluto dell’assessore al Turismo Cristina Giachi, che ha ringraziato per la scelta di Firenze ed ha sottolineato l’enorme potenziale di una sinergia tra la nostra città e il sistema moda cinese, il dialogo si è incentrato sulle possibili forme di collaborazione tra i diversi enti, in particolare con progetti mirati nei settori delle mostre e della formazione, e dunque con il coinvolgimento di Pitti Immagine e Polimoda. Altro argomento affrontato nell’incontro è stato quello delle tecnologie per i beni culturali, dove Firenze e Pechino potrebbero instaurare un’altra importante forma di sinergia.

Ultime notizie