giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & Politica"Firenze Insolita" divide la città...

“Firenze Insolita” divide la città in quattro aree tematiche

Un mese e mezzo di visite guidate, concerti, tour gastronomici alla scoperta degli angoli più insoliti della città fiorentina. Questo è il programma del progetto “Firenze Insolita” che coinvolgerà tutto il Quartiere 1.

-

Un mese e mezzo di visite guidate, concerti, tour gastronomici alla scoperta degli angoli più insoliti della città fiorentina. Questo è il programma del progetto “Firenze Insolita” che coinvolgerà tutto il Quartiere 1.

QUANDO E DOVE. “Firenze Insolita” si svolgerà nei luoghi più intriganti, nascosti, insoliti e sconosciuti del Quartiere 1 dal prossimo 23 ottobre fino al 1° dicembre.

ORGANIZZATORI. L’iniziativa, che nasce dalla collaborazione tra le commissioni sviluppo economico e cultura del Quartiere 1, è stata presentata stamani in Palazzo Vecchio dall’assessore alla cultura Giuliano Da Empoli, dal presidente del Quartiere 1 Stefano Marmugi, dai presidente della commissione cultura e sviluppo economico del Quartiere Ornella Grassi e Roberto Nativi e da Attilio Romano, direttore della Renault di Firenze. È proprio la Renault il maggiore sponsor dell’iniziativa insieme a molti altri fra i quali si annoverano anche le categorie economiche, artigiane,ma anche professionisti, guide, commercianti, Apt, Musei fiorentini e le istituzioni Comune, provincia e Regione.

ASSESSORE DA EMPOLI. L’assessore alla cultura Giuliano Da Empoli si è mostrato concorde alla filosofia che accompagna l’iniziativa che consiste nell’andare alla ricerca “di luoghi diversi, laterali, ma che rendono cittadini e turisti protagonisti in prima persona e non solo visitatori che contemplano le bellezze della nostra città.”

QUATTRO TEMI. L’iniziativa culturale e gastronomica è composta da quattro parti, ognuna con la propria tematica: Firenze dello Spirito, Firenze dell’Artigianato, Firenze Goliardica e Firenze di Ieri e di Oggi.
La prima, Firenze dello Spirito, vuole rappresentare l’incontro delle varie religioni e comunità religiose che convivono e trovano spazio all’interno del Quartiere 1, con lo scopo di approfondire la loro conoscenza. La seconda, Firenze Artigiana, rispecchia la volontà di riaffermare il Made in Florence attraverso l’arte degli artigiani che nei secoli hanno distinto Firenze nel mondo grazie ai loro prodotti. Firenze di ieri e di oggi ha come tema principale la voglia di far incontrare il passato con il presente e futuro puntando, specialmente, sulla cultura. Infine, Firenze Goliardica rappresenta  la riscoperta dello spirito giocoso e allegro dei Fiorentini, lo spirito alla “amici miei”.

Ultime notizie