martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Firenze sul podio per investimenti...

Firenze sul podio per investimenti in opere pubbliche

Seconda a livello italiano nel 2018 per investimenti in opere pubbliche. I numeri da una ricerca del Sole 24 ore

-

Quasi 20 milioni e mezzo di euro investititi l’anno scorso. Fatti due conti, Palazzo Vecchio ha speso, in media, 329 euro per ogni abitante. Firenze si piazza al secondo posto a livello italiano per investimenti in opere pubbliche durante il 2018, dalle asfaltature, ai cantieri negli edifici di proprietà pubblica, fino ai lavori per la tramvia.

I numeri della ricerca sugli investimenti in opere pubbliche

A dirlo è una ricerca del Sole 24 ore che ha elaborato i dati di cassa della Ragioneria generale dello Stato stilando l’elenco delle città che hanno più investito in questo campo. Prendendo in considerazione l’anno scorso, davanti a Firenze c’è solo Trieste (461 euro per abitate) e il capoluogo toscano precede di gran lunga metropoli come Milano (272 euro pro capute), Napoli  (298 euro) e Roma (44,8). Questi numeri però sono ancora lontani dai valori pre-crisi, basti pensare che nel 2004 la spesa di Province e Comuni italiani si attestava ai 20,3 miliardi, mentre nel 2018 è stata di 9 miliardi e mezzo.

I dati 2019 per gli investimenti a Firenze

Per quanto riguarda invece il primo trimestre del 2019, sempre secondo i numeri riportati dal quotidiano economico, Firenze è al sesto posto a livello nazionale per quasi 54 euro di investimento pro-capite, mentre sul podio salgono Modena (154,6 euro), Napoli (103,4 euro) e Milano (69,8 euro).

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo