sabato, 27 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Firenze? Terza in sicurezza

Firenze? Terza in sicurezza

Firenze è terza fra le grandi città italiane ad essere considerata sicura dai propri residenti. Il 62% dei fiorentini considera infatti la sua città "molto o abbastanza sicura"; una percentuale che è più alta solo a Venezia (81%) e a Cagliari (77%), in una classifica che vede poi Genova (55%), Milano (52%), Torino e Bologna (51%), Roma (45%), Bari (38%), Palermo (30%) e Napoli.

-

E’ quanto emerge da un’indagine sulla percezione dell’insicurezza fra i cittadini, realizzata nel mese di gennaio e presentata stamani da Anci-Cittalia a Novara.

Dalla ricerca emerge che per gli abitanti di Firenze i fattori che alimentano il senso di insicurezza sono soprattutto la mancanza o la precarietà del lavoro; la scarsa efficacia della giustizia; l’aumento delle diseguaglianze e la crisi economica (a Firenze quest’ultimo fattore è maggiore che nelle altre città). Quanto alle ragioni che fanno ritenere insicuro un luogo, per gli abitanti di Firenze sono principalmente lo spaccio di droga, il pericolo di furti e scippi e l’alta concentrazione di immigrati.

Il 52% dei fiorentini considera la propria città sicura “nella maggior parte dei luoghi”; quanto al proprio quartiere di residenza, il 66% lo ritiene molto o abbastanza sicuro, mentre il 34% poco sicuro. Rispetto a qualche anno fa, il 54% lo ritiene sicuro nello stesso modo, il 4% di più, il 42% di meno. Inoltre, il 48% dei fiorentini pensa che il problema della sicurezza urbana nei prossimi mesi diventerà più acuto, perché ci sarà più povertà e disagio; il 42% ritiene che rimarrà costante, il 10% che diminuirà.

E’ stato anche chiesto quali sono le situazioni in cui ci si sente più sicuri, dando un punteggio da 1 a 10: a Firenze al primo posto risulta “quando si va a fare la spesa” (7,2), seguito da “nei centri commerciali (6,9) e da “quando si cammina per le vie del centro” (6,6). Quanto alle abitudini di vita rispetto alla sicurezza, a Firenze la maggioranza degli abitanti ha risposto di non averle modificate (53%); il 37% le ha modificate “solo parzialmente”; il 10% ha risposto decisamente di sì. Venendo ai possibili interventi, il 67% dei fiorentini pensa che i Comuni dovrebbero avere più poteri e che sarebbe importante investire di più in sicurezza (90%); in questo senso, notevole è ritenuto il ruolo della polizia municipale.

Ultime notizie

Contro l’Udinese nella Fiorentina rientra Ribéry

Probabile l’utilizzo anche di Kokrin, assente Bonaventura: le probabili formazioni di Udinese - Fiorentina

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno