sabato, 31 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Firenze, un venerdì bollente

Firenze, un venerdì bollente

La Protezione civile prevede, a partire da venerdì, il massimo livello di allarme, con "condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi con la necessità di adottare interventi di prevenzione mirati alla popolazione a rischio" in 8 città, tra cui il capoluogo toscano.

-

Arriva il caldo, quello vero. A partire da venerdì, a Firenze è previsto il livello massimo di allarme. La Protezione Civile segnala già da domani, giovedì 16 luglio, un “allarme rosso” per Roma e Perugia, ma sarà da venerdì 17 che l’ondata di calore si allargherà fino a colpire altre città.

A partire da venerdì, infatti, è previsto il massimo livello con “condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi con la necessità di adottare interventi di prevenzione mirati alla popolazione a rischio” in otto città italiane, tra cui Firenze.

Oltre al capoluogo toscano, l’allarme riguarda Ancona, Bologna, Bolzano, Campobasso, Latina, Perugia e Roma.

Ultime notizie

“Trilogia di New York” di Paul Auster, la recensione

Tutti e tre ambientati a New York, città alienante per eccellenza, in cui ci si ritrova e ci si perde con una facilità dirompente, i racconti hanno come minimo comune denominatore le vicende di scrittori-investigatori e il rapporto che ognuno di loro ha con il proprio “io”.

Bonus bici mobilità 2020: come richiederlo al Ministero dell’Ambiente

Contro alla rovescia per i voucher bicicletta: quando parte la piattaforma del Ministero dell'Ambiente per fare domanda del bonus mobilità, cosa serve e come funziona la procedura online

Covid-19, quanti contagiati oggi in Italia. Brusaferro (Iss): “Situazione grave”

I dati del 29 ottobre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Quante persone possono entrare in un negozio: il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del Dpcm di ottobre, dal cartello a quanti clienti possono entrare