venerdì, 29 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Frutta e verdura dall'orto in...

Frutta e verdura dall’orto in piazza

"Mercatale" arriva in piazza del Carmine. L'appuntamento è per sabato 4 ottobre dalle 8 alle 20, quando 30 banchi proporranno i loro prodotti direttamente dall'orto al mercato, senza passare da negozianti, grossisti e distributori.

-

Frutta, verdura, formaggi, salumi, rigorosamente di stagione da acquistare una volta al mese in alcune piazze della città. Sabato 4 ottobre il Mercatale (organizzato da Comune insieme a Provincia e Regione) arriva in piazza del Carmine dalle 8 alle 20. 

In tutto 30 banchi (un banco per due produttori) tutti uguali in legno con copertura in crema color crema. Le ‘casette’ che hanno ricevuto l’okay della Sovrintendenza sono del Comune e vengono messe di volta in volta a disposizione del Mercatale e messi nelle piazze.

In ogni mercato ci sono circa 60 produttori (45 agricoli, 10 artigiani e 5 commercianti). Arrivano un po’ da tutta la Toscana ma soprattutto dalla Provincia. I prossimi appuntamenti sono fissati in piazza Santa Croce il 1° novembre e ancora in piazza del Carmine il 6 dicembre prossimo.

Ultime notizie

Frecce Tricolori, programma e orario del passaggio nei cieli di tutta Italia

Uno spettacolo di colori nei cieli di tutta Italia. In vista della festa della Repubblica la Pattuglia acrobatica nazionale sorvolerà le principali città italiane. Il calendario e tutti i dettagli

Coronavirus, la mappa e l’andamento del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Coronavirus, 4 nuovi casi in Toscana. Positivi al minimo dal 18 marzo

Quattro soli nuovi casi, 82 i guariti: le ultime notizie di oggi, 28 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana

Musei di Firenze aperti (anche gratis) per la fase 2: i nuovi orari

Tutti i luoghi d'arte fiorentini che riaprono al pubblico dopo il lockdown. Mascherina obbligatoria, orario "ristretto" ma anche qualche sorpresa per i visitatori