lunedì, 15 Luglio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaI complimenti di Giani a...

I complimenti di Giani a Salvini e l’imbarazzo del Pd. Il video

Giani fa i complimenti a Salvini, malumori all'interno del Pd toscano. Gongola il centrodestra

-

- Pubblicità -

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani fa i complimenti al vicepremier Matteo Salvini e causa imbarazzo all’interno del Pd toscano. Il dialogo Giani-Salvini, avvenuto ad un convegno degli industriali a Pisa, ha portato tantissime reazioni. E se il centrodestra gongola, il centrosinistra si interroga. E se inizialmente il tutto era passato inosservato, il potere dei social ha portato alla luce quello che è l’ennesimo caso del Partito Democratico in una fase molto tormentata per il partito.

Cosa ha detto Giani a Salvini: il video

Giani si è rivolto a Salvini dicendo che di aver “grande rispetto per” il vicepremier. “Apprezzo e condivido la sua logica del fare. Ho visto un piglio che io sposo”, il commento di Giani. Da lì a pochi minuti si è scatenato il finimondo. Anche perché Salvini nel frattempo ha risposto a Giani su Instagram: “Se lo dice lui vuol dire che stiamo lavorando bene…”, ha scritto Salvini. All’interno del Pd toscano tantissimi imbarazzi: Giani aveva ricevuto pochi giorni prima i complimenti del segretario Elly Schlein ma è chiaro che questa uscita ha riacceso le discussioni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Salvini (@matteosalviniofficial)

- Pubblicità -

La posizione di Giani

Dopo il dialogo a distanza Giani-Salvini in area Dem ci sono stati diversi malumori. E d’altronde anche l’intervista del presidente della Regione dove lancia l’idea di una tramvia sotterranea a Firenze non è stata accolta piacevolmente da tutti. In quest’ultimo caso soprattutto è stato il sindaco di Firenze Dario Nardella a rispondere. A chi gli chiedeva un commento sull’ipotesi di Giani, Nardella ha ricordato gli impegni sulle tante linee della tramvia da fare, aggiungendo che al momento “abbiamo altre priorità”. Una risposta fredda che fa capire il clima di tensione che c’è. Un clima di tensione che si allarga a tutto il Pd toscano. Ad esempio il terreno di scontro è anche sul Centro di permanenza temporanea. Nardella ha sempre detto che se il Cpr non è un’idea percorribile, come ha fatto capire più volte Schlein, “si devono trovare delle alternative”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -