Si intitola Toscana-BEST (business exchange and student trading) il progetto che vede come partner la Regione Toscana e l’Ambasciata americana in Italia.

Entro il mese di marzo la Regione Toscana emetterà il bando per 5 borse di studio di 30 mila euro ciascuna che permetteranno ad altrettanti giovani toscani di partecipare al progetto.

I candidati che saranno selezionati potranno seguire i corsi di imprenditoria e managment in una delle più prestigiose università Usa ed effettuare uno stage di 6 mesi in un’azienda start up a forte potenziale di crescita nella Silicon Valley.

I settori di riferimento per le borse di studio sono: biotecnologie, nanotecnologie, biomedicale, ICT, aerospaziale, nuovi materiali, design industriale, tecnologie per la produzione ambientale e produzione energetica. Sia l’ambasciatore Spogli sia il presidente della Regione Toscana hanno sottolineato l’importanza del progetto volto a favorire la diffusione della cultura dell’innovazione fra i giovani toscani.

Un tema, quello dell’innovazione come nuovo volano di sviluppo per la Toscana sul quale il presidente della Regione ha richiamato più volte l’attenzione, e che oggi trova un felice momento di sintesi fra il mondo della formazione e quello del sistema produttivo proprio grazie a questo progetto.

I giovani toscani che andranno In Usa potranno infatti – è stato sottolineato – sperimentare direttamente l’importanza del network fra università, capitali di rischio e sistema produttivo e saranno in collegamento con gli uomini d’affari italiani che hanno la loro attività in California.