martedì, 27 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Gozzini: "Nuovo stadio, operazione scorretta"

Gozzini: “Nuovo stadio, operazione scorretta”

''E' un'operazione molto scorretta al limite dell'illegalità".E' quanto affermato ier, in un'intervista a Controradio, l'assessore alla cultura del Comune di Firenze Giovanni Gozzini, riferendosi a "Viola", la cittadella dello sport presentata dai Della Valle. Poi, in serata, ha frenato: "In Giunta voterò a favore".

-

Nell’intervista rilasciata a Controradio, Gozzini ha poi rincarato la dose, parlando del nuovo stadio – con tutto il progetto a seguito – presentato pochi giorni fa dai fratelli Della Valle. “La mia opinione molto sfumata è che i Della Valle possono arrotolare il loro progetto e ficcarselo su per le trombe del cosiddetto – ha continuato Gozzini – si tratta di un’operazione tutta a vantaggio dei Della Valle che vede il Comune subire delle pressioni appunto poco corrette, che vanno inoltre a favorire ulteriormente il costruttore Salvatore Ligresti. Il progetto Della Valle si svilupperà infatti su terreni ormai pubblici, mentre Ligresti potrà costruire tutto quanto già previsto, con il vantaggio di avere accanto la ‘Cittadella Viola’. Con l’effetto immediato di vedersi apprezzare notevolmente i propri investimenti immobiliari”.

Poi, più tardi, l’assessore Giovanni Gozzini è tornato sull’argomento, assicurando di aver parlato da privato cittadino e che voterà  comunque a favore quando la giunta comunale sarà chiamata a pronunciarsi sul progetto.

Ultime notizie

In quanti si può andare in macchina: regole anti-Covid per viaggiare in auto

Si può stare in tre in auto? Posso fare una gita con gli amici? E se si fa parte dello stesso nucleo familiare? La mascherina è obbligatoria anche in macchina? Le regole anti-contagio dei Dpcm anti-Covid

Palestra artistica alle Murate: un luogo dove “allenare” il talento

Perché non allenare anche il proprio talento? A Le Murate è nata la Palestra artistica, dove gli attrezzi sono penna, pennello e scalpello

Teatro del Maggio: l’ultimo Barbiere di Siviglia (prima dello stop)

Il Barbiere di Siviglia è l'ultima opera in programmazione al Teatro del Maggio prima dello stop alle rappresentazioni teatrali imposte dal governo a causa del coronavirus.

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, uno tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze