venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica I giocattoli? Fatti con proiettili...

I giocattoli? Fatti con proiettili di Kalashnikov

10 euro al pezzo, per portarsi a casa un oggetto di arredamento o un giocattolo fatto con bossoli e ogive da guerra. Prodotti – arma, visto che i proiettili potevano essere ricaricati e riutilizzati.

-

 

10 euro al pezzo, per portarsi a casa un oggetto di arredamento o un giocattolo fatto con bossoli e ogive da guerra. Prodotti – arma, visto che i proiettili potevano essere ricaricati e riutilizzati. Il tutto sugli scaffali di un negozio gestito da un cinese nella città del Palio.

IL SEQUESTRO. La scoperta è stata fatta dalla guardia di finanza di Siena che, partendo dal controllo del negozio, è risalita a un magazzino in provincia di Firenze, sequestrando ben 250mila proiettili di kalashnikov. Tutti gli oggetti, posti sotto sequestro, riproducevano carri armati, cannoni e aerei.

ARTICOLI DA REGALO O DA GUERRA? Si tratta di prodotti probabilmente a costo zero – spiegano le fiamme gialle – perché la materia era reperita presso i depositi militari della Repubblica Popolare Cinese. Venivano importati in Italia come comuni “articoli da regalo”, ma erano a tutti gli effetti riutilizzabili per le armi. I proiettili sequestrati sono in acciaio e quindi più pericolosi di quelli in dotazione alla polizia italiana, che sono in piombo.

Ultime notizie

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto

Cosa fare a Firenze il 19 e 20 settembre: eventi e idee per il weekend

Dimmi cosa ti piace e ti dirò dove andare: la guida all'ultimo fine settimana d'estate tra concerti, artigianato, cibo e solidarietà

Bonus computer 2020: voucher da 500 euro per pc, tablet e internet

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer e per la banda ultralarga

In Italia cresce ancora il mercato dell’e-commerce nell’arco del 2020

Il settore dell’e-commerce, in Italia e nel resto d’Europa, è cresciuto in maniera esponenziale, sia in termini di servizio che di guadagni