venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaI saggi: “Referendum Tav inammissibile”

I saggi: “Referendum Tav inammissibile”

Il collegio dei saggi ha decretato inammissibile la proposta di referendum sull'Alta Velocità avanzata dal capogruppo di Firenze C’è Mario Razzanelli. Ora tocca al consiglio comunale valutare entro 30 giorni il parere dei saggi e il presidente del consiglio Eugenio Giani pensa anche ad una revisione del regolamento per quanto riguarda la procedura dei referendum.

-

“Mi farò carico – ha detto il presidente Giani– di sottoporre al consiglio la questione generale sulle caratteristiche attuali e sulle norme di ammissibilità che regolano il referendum. Tutti noi dovremmo discutere dell’eventuale revisione dell’attuale regolamento”. Il presidente Giani ha poi voluto ringraziare gli esperti “per la dedizione e l’approfondimento con cui si sono cimentati in questa occasione”.

“Questo parere – ha aggiunto Giani – sarà comunque discusso entro 30 giorni e l’ultima parola ce l’ha comunque il consiglio comunale”.

Non si è fatta attendere la risposta di Razzanelli. “Mi auguro che Renzi – ha detto –  che ha già sposato la causa nostra e di tutta città con la cancellazione della stazione ai Macelli, contribuisca a rimuovere nel prossimo passaggio “politico” dei quesiti in Consiglio Comunale, l’ostacolo frapposto dal collegio dei saggi alla procedura referendaria, che si aggiunge al muro composto da Martini, Matteoli, Moretti e Coopsette”.

Razzanelli ha inoltre ringraziato il presidente Giani “che si è fatto carico di cambiare il regolamento, in modo da impedire che i referendum consultivi possano essere bloccati da cavilli regolamentari”.

Ultime notizie