domenica, 31 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Il difensore civico boccia trasporti...

Il difensore civico boccia trasporti e acqua

-

“I numeri parlano chiaro e dicono che il Difensore civico non solo funziona, lavora benissimo – ha detto Nencini – Tuttavia a questa eccellenza corrisponde il segno pessimo dello stato di salute dei servizi pubblici in Toscana. Servizi primari ed essenziali che funzionano ad intermittenza e costano carissimo”. “Per questo – ha ricordato Nencini – pur in una stagione di rigore e sobrietà delle istituzioni, il Consiglio regionale non ha voluto tagliare sui due istituiti a tutela dei diritti fondamentali dei cittadini: Corecom e Difensore civico”.

“Confermo il trend in crescita degli anni passati – ha sottolineato Morales evidenziano un aumento di pratiche che dal 2005 tende sempre al rialzo. Secondo i dati aggiornati al 23 dicembre, nel 2008 sono state aperte 495 pratiche (+37 per cento. Erano 362 nel 2007, 203 nel 2006, 191 nel 2005) – Parallelamente si è diffusa e radicata una coscienza di difesa civica che nei cittadini prende sempre più piede. Segnale importante che deve far riflettere amministratori e politici e può essere valido contributo nelle scelte che si dovranno fare per migliorare erogazione dei servizi e rapporti con gli utenti”.

I voti più bassi vanno a Trenitalia, colpevole di una certa inefficienza che sarebbe facilmente superabile, a costo zero per l’azienda per la quale Morales sta pensando di avviare un procedimento insieme alle Camere di Commercio: si tratta di mancata apertura delle porte delle treno, che obbliga i passeggeri a scendere alla stazione successiva; mancato funzionamento della macchina obliteratrice, soppressione di treno con ritardo nell’informazione.

Male anche l’acqua, in particolare l’Ato1-Gaia, in relazione ai conguagli illegittimi per consumi dell’anno 2006 ma deliberati nel 2007. Enel invece viene promossa con voto 7 al servizio e nei rapporti con l’utenza e 8 per il filo diretto con il Difensore civico, anche se si registrano disservizi specie per il cambio di gestore in assenza di consenso e le condizioni contrattuali difformi da quelle pattuite. Sul fronte della telefonia confermata la nota di merito per l’ottimo lavoro di una dipendente “con cui il rapporto è ormai collaudato e che ha dato ancora una volta prova di efficienza e disponibilità nei confronti degli utenti”.

Il report completo sull’attività 2008 del Difensore civico regionale, è disponibile all’indirizzo: http://www.consiglio.regione.toscana.it/difensore/default.asp.

Notizia precedenteTutti rincorrono Pazzini
Notizia successivaLa Befana? Porta i saldi

Ultime notizie

Mascherine gratuite, in Toscana la distribuzione si sposta in edicola

Stop alla distribuzione nelle farmacie, dal 5 giugno le mascherine gratuite si trovano in edicola: come funziona e quante ne spetta a testa

Centri estivi 2020, le linee guida della Regione Toscana

Dal distanziamento al numero di operatori, ecco le linee guida 2020 per i gestori di centri estivi in Toscana: l'ordinanza 61 della Regione

Centri estivi 2020 del Comune di Firenze, iscrizione al via

Sono 28 i centri estivi organizzati dal Comune di Firenze nei cinque Quartieri: domande di iscrizione online dal 1° all'8 giugno

Spiagge libere, le regole per l’estate 2020 della Regione Toscana

Mascherina, distanza tra gli ombrelloni ma niente prenotazione: l'ordinanza 61 della Regione Toscana detta le regole per le spiagge libere