Farà parte dei “Mazzieri” che precedono il Gonfalone nelle cerimonie e la sua prima uscita ufficiale sarà domani, in occasione delle celebrazioni per il “63° anniversario della Liberazione Nazionale”: alle 10,30 in Piazza della Repubblica ed alle 11,00 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

Avrà la stessa divisa dei “colleghi maschi”, in stile rinascimentale, che le è stata consegnata proprio stamani. “È un grande onore e sono molto emozionata. Sono convinta che sarò accolta bene anche dagli altri colleghi” ha commentato Francesca Dell’Aria.

C’era, da parte del Comune di Firenze, l’esigenza di coinvolgere una donna anche in questo settore ma finora non erano mai arrivate “candidature al femminile”: non c’è mai stato nessun divieto ad accogliere donne nella “Famiglia del Gonfalone”.

Il Gonfalone, nelle uscite pubbliche, è accompagnato dai componenti della “Famiglia del Gonfalone”, in costume d’epoca della Repubblica fiorentina. Sono quattro le categorie: Alfieri (portano il Gonfalone), Mazzieri (scortano il Gonfalone), Chiarine (annunciano con il loro squillo l’arrivo del Gonfalone della Città di Firenze), Armigeri (soldati armati).

D’ora in poi “La Famiglia del Gonfalone” sarà costituita da 19 componenti, così suddivisi: 6 Mazzieri, 8 Chiarine, 3 Alfieri, 2 Armigeri. Il Gonfalone rappresenta il Comune di Firenze, accompagna il Sindaco od un suo delegato nelle uscite ufficiali. È costituito da un drappo rettangolare, terminante nella parte inferiore a coda di rondine, di color bianco in cui campeggia il giglio rosso aperto e bottonato.