Protagonista d’eccezione sarà dunque Ingrid Betancourt a cui la Regione Toscana ha conferito il Pegaso d’Oro e di cui sostiene la candidatura per il premio Nobel per la pace 2009. Ma sarà centrale anche la presenza delle migliaia di ragazzi dalle scuole medie e superiori della Regione, che hanno svolto nelle loro classi dei lavori sul tema dei diritti umani: dalle magliette, ai cappellini, gli striscioni, i pannelli, cd e video.

Quattro gigantesche impronte digitali umane di colori diversi saranno lo sfondo della “Banda improvvisa” e degli interventi degli ospiti che saranno intervistati da Gad Lerner. Fra le personalità presenti ci sono giuristi come il presidente emerito della Corte Costituzionale Valerio Onida, e l’esperto di diritto internazionale di fama mondiale Antonio Cassese.

Ma anche storici come Marcello Flores e personalità impegnate sul tema dell’affermazione e del rispetto dei diritti umani nel mondo tra cui David Roosevelt, nipote del presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevel; padre Dario Echeverry, colombiano a cui il presidente francese Sarkozy ha consegnato la Legion D’onore per l’opera svolta nel proprio paese per la pace e la liberazione della stessa Betancourt e degli ostaggi delle Farac.

Saranno presenti inoltre la giornalista Farian Sabahi, specializzata sui temi dei diritti nel mondo mussulmano, Aryeh Neier presidente della Soros Foundation, Samia Kouider, algerina, collaboratrice del Ministero delle Pari Opportunità, Paolo Pobbiati, presidente della sezione italiana di Amnesty International, Irene Milleiro, responsabile di una confederazione di Ong che lavorano sul tema dei diritti, Speedy Rice, avvocato conosciuto nel mondo in particolare per la sua battaglia contro la pena di morte.