giovedì, 6 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIl Mugello va a fuoco:...

Il Mugello va a fuoco: sette roghi in due giorni

Allarme nei boschi del Mugello: ieri cinque casi, stamani due principi d’incendio. Ecco le raccomandazioni della comunità montana.

-

Allarme incendi nei boschi del Mugello.

AL LAVORO. Ieri le strutture antincendio della Comunità Montana Mugello sono state impegnate diverse ore per domare le fiamme che si erano sviluppate nei territori dell’Alto Mugello, in particolare per le attività di ripulitura dei castagneti: a Firenzuola, in località San Pellegrino, sono bruciati circa 8 ettari di bosco.

SETTE CASI IN DUE GIORNI. Se i cinque incendi segnalati ieri sono stati domati, stamani due principi d’incendio hanno interessato il comune di Dicomano, uno con origine in un castagneto ed è già stato spento dalle squadre dell’ente.

L’APPELLO. Il pericolo resta alto, così come l’allerta. Viste le condizioni e le previsioni meteo, la Comunità Montana Mugello ha richiesto alla Provincia di Firenze il ripristino del periodo di massima pericolosità per lo sviluppo degli incendi boschivi. La raccomandazione è di non accendere fuochi a qualunque ora della giornata. “Le squadre antincendio con personale dell’ente – precisano dalla Comunità Montana Mugello – stanno intervenendo per spegnere roghi che si sviluppano da fuochi accesi per la ripulitura dei castagneti. I terreni e la vegetazione sono secchi e il rischio di innescare un incendio è elevato. Chiediamo a tutti, in particolare ad agricoltori e castanicoltori, la massima attenzione e di evitare di accendere fuochi in qualunque momento della giornata. Una situazione che comporta oltre al danno ambientale un enorme dispendio di risorse economiche e di personale che ricade sulla collettività”.

Ultime notizie