Il Polimoda raddoppia e alla storica sede di Villa Strozzi aggiungerà presto anche i locali di Villa Favard, storica sede della Facoltà di Economia e Commercio prima del trasferimento al Polo Universitario di Novoli. La giunta comunale, su proposta dell’assessore all’urbanistica Gianni Biagi, nell’ultima seduta ha infatti dato il via libera al progetto unitario per il recupero di Villa Favard con il fine di trasferirvi parte dell’attività del Polimoda, istituto superiore per la formazione degli stilisti, oltre a svolgervi saltuariamente master in collaborazione tra Polimonda e Università di Firenze. Adesso l’atto passerà all’esame del consiglio comunale cui spetta l’approvazione definitiva.

Si tratta di un atto indispensabile per rendere possibile la cessione da parte dell’Università di Firenze all’Ente Cassa di Risparmio dell’immobile che sarà poi destinato ad ospitare il Polimoda. La commissione edilizia ha infatti dato il via libera al progetto ritenendo che la funzione dell’immobile rimanga sostanzialmente la medesima, ma visto che l‘edificio diventa di proprietà privata mentre finora era pubblica, allora si rende necessaria l’approvazione di uno specifico progetto unitario.

Inoltre, dato che il progetto di recupero funzionale dell’immobile prevede la realizzazione di un intero piano sottotetto con una superficie ottenuta superiore a quanto previsto dal Piano regolatore, allora è necessario anche il via libera del consiglio comunale. Insieme al progetto unitario è stato approvata anche la convenzione che garantisce, in previsione del passaggio di proprietà da pubblica a privata, l’uso pubblico dell’immobile in conformità a quanto previsto dal Piano regolatore.