lunedì, 21 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIl weekend è servito. Sul...

Il weekend è servito. Sul cono

Quattro giorni tutti da gustare. In cima a una paletta. Arriva il Firenze Gelato Festival, dal 28 al 31 maggio. Sarà un lungo (e dolce) weekend per il centro storico fiorentino, letteralmente invaso da stand delle migliori gelaterie di produzione artigianale e industriale. Per la prima volta, infatti, piccoli e grandi maestri del gelato si presenteranno insieme. In nome della qualità e dell'italianità del prodotto.

-

GUSTARSI FIRENZE. Tante le iniziative in programma nei quattro giorni, “alla faccia di chi dice che a Firenze non c’è mai niente”, sottolinea il sindaco Matteo Renzi. Perché il gelato? “Perché pensiamo che Firenze gli abbia dato i natali, perché il gusto Buontalenti ha fatto la storia di questa specialità e di questa città”. Ma non lo diciamo ai siciliani. Insomma un modo per “gustarsi il gelato e gustarsi Firenze”.

Il festival, organizzato nell’arco di soli due mesi, nasce dalla sinergia tra Comune e associazioni di categoria (da Confindustria a Confesercenti, Confartigianato, Cna e Confcommercio, con la partecipazione della Camera di Commercio e Sammontana come main sponsor) e rientra nel calendario del Maggio fiorentino.

LE INIZIATIVE. Il cartellone è più che mai ricco e copre le principali piazze del centro, a partire da piazza Santissima Annunziata, che ospiterà maestri gelatieri di tutta Italia. Tutti in piazza della Repubblica, invece, per assaggiare un gusto davvero inedito: quello all’olio extravergine d’oliva, presentato (e offerto) in anteprima proprio a Firenze. Un posto d’onore nel cartellone sarà riservato alla solidarietà, attraverso il progetto Olimpiadi del Cuore, promosso da Paolo Brosio, a sostegno della Bosnia. 

MENU COMPLETO. Ma il gelato all’olio d’oliva non sarà l’unica novità. Il critico gastronomico Leonardo Romanelli annuncia sorprese per le papille gustative. A partire da gelato in formato antipasto o abbinato a formaggi e verdure. Per un menù insolito ma nel solco della tradizione toscana.

UNA CARD PER TUTTI I GUSTI. Per assaporare tutti i gusti e le varietà si potrà acquistare la card apposita e disponibile in due versioni: da un assaggio (1 euro) e da cinque assaggi (4 euro). La card, che garantisce anche vantaggi per i trasporti e per la sosta grazie agli accordi con Firenze Parcheggi e Ataf, si può acquistare negli Info Point in piazza Ss. Annunziata e piazza San Giovanni, all’Ufficio Turistico in Piazza della Stazione e online su www.firenzegelatofestival.it.

I NUMERI. Tra convegni, workshop, attività per i più piccoli e “cene di gola” i visitatori attesi a questo primo esperimento del Firenze Gelato Festival sono circa 300mila, un numero che non stupisce, visto che ogni famiglia italiana spende in gelato 82 euro l’anno (1.920 milioni di euro complessivi), incrementando un settore in controtendenza rispetto al trend generale.

Infatti da fine 2004 al primo trimestre 2009 le gelaterie artigiane sono aumentate dell’10,9% arrivando a 36.389 imprese con 93.027 addetti. La Toscana si posiziona sopra la media, con un incremento del 11,2% e 66 gelaterie ogni 100mila abitanti. Inoltre, nel solo 2008 in Italia si sono registrate 1090 nuove assunzioni, fra gelatai e addetti al banco.

Per ulteriori informazioni e per il programma completo visitare il sito www.firenzegelatofestival.it

Ultime notizie