Ataf partecipa a Terra Futura con un proprio stand. L’azienda di trasporto pubblico porta in dote alla kermesse sulle buone pratiche ambientali, in programma alla Fortezza da Basso di Firenze dal 23 al 25 maggio, cinque nuovi mezzi elettrici. La flotta di Ataf arriva così ad un totale di 31 “bussini” a impatto ambientale zero (più 20 percento rispetto ai 26 attuali).

Il progetto fa parte del Pac 2007-2010 (piano di azione comunale) adottato con delibera del consiglio comunale di Firenze. I primi mezzi si muoveranno nel cuore della città entro la fine dell’anno. Saranno migliorate, inoltre, le prestazioni di tutti mezzi elettrici in dotazione ad Ataf. Tra le cose più importanti l’aumento (il doppio: da 60 km a 120 km) della loro autonomia in servizio. I nuovi mezzi serviranno la Linea D e andranno in sostituzione dei mezzi a gasolio.

Grazie a questa operazione, Ataf ridurrà ulteriormente l’impatto sulle emissioni di agenti inquinanti all’interno dell’atmosfera nella misura di: monossido di carbonio: 3,5 tonnelate/anno, ossidi di azoto: 12,7 tonnellate/anno; idrocarburi: 1,9 t/anno; e Pm10: 500 kg/anno.