Pronti a scendere in piazza anche a settembre. I dipendenti delle agenzie fiscali hanno manifestato questa matina contro i provvedimenti contenuti nel decreto legge 112/08. Una delegazione dei principali sindacati si è presentata a Palazzo Medici dove ha espresso le proprie richieste al vice prefetto Valerio Valente, che si è impegnato a renderle note al Ministero degli Interni e agli altri ministeri coinvolti.

“Ci auguriamo che almeno nella finanziaria vengano apportate delle modifiche che anullino quanto previsto dal decreto 112/08”. Queste le parole del dirigente sindacal Cgil per la funzine pubblica Gianluca Majello, che ribadisce “stiamo cercando l’unità di tutte le rappresentanze sindacali per una mobilitazione compatta e coesa”. Majello, inoltre, ipotizza la possibilità di uno sciopero generale di tutto il settore del pubblico impiego nel caso in cui i provvedimenti della finanziaria dovessero essere contrari all’interesse dei lavoratori pubblici.