Presentati oggi, dall’assessore alla statistica Eugenio Giani e dall’ufficio comunale di statistica, i dati relativi al calcolo dell’inflazione nel mese di luglio 2008. La rilevazione, che dovrà essere poi confermata dall’Istat, si è svolta dal 1° al 21 del mese di luglio su oltre 900 punti vendita (anche fuori dal territorio comunale), appartenenti sia alla grande distribuzione che alla distribuzione tradizionale.

Anche per il mese di luglio spiccano le forti variazioni dei carburanti, aumentati complessivamente di +1,2%. Rispetto a luglio 2007  l’aumento dei carburanti è stato del 17,6%. Aumenti anche per quanto riguarda il capitolo abitazione, con aumenti del gas (+4,2%) e dell’energia elettrica (+3,6%). L’inflazione si fa sentire anche sui beni di prima necessità. Continua a salire il prezzo della pasta (+2,8%) e del pollame (+1,8%). Non si salva neanche il gelato, che vedere crescere il proprio prezzo del 2,4%.

Costi elevati anche per chi si prepara ad andare in vacanza: aumento dei pacchetti vacanza del 10,9% e del 20,9% per i servizi di alloggio. In controtendenza diminuisce il costo degli alberghi (-7,1%).

Il dato complessivo, che deriva soprattutto dagli aumenti registrati nei capitoli trasporti, abitazione acqua energia e combustibili e bevande alcoliche e tabacchi, segnala un aumento annuo del 4% , che non potrà non pesare sulla gestione economica delle famiglie.

Tutti i dati sono presenti sul sito del comune di firenze