giovedì, 21 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaDove arriva internet a banda...

Dove arriva internet a banda ultra larga (e senza fili) in Toscana

Il servizio sarà disponibile in zone che erano rimaste escluse dalla rivoluzione gigabit

-

Nelle prossime settimane internet a banda ultra larga, super veloce e senza fili, arriverà anche in Toscana, grazie a un accordo tra Regione e Fastweb. Questa tecnologia garantisce una connessione fino a 1 Gigabit al secondo tramite la rete Ultra fixed wireless access, rete potente che coniuga la potenza della fibra ottica con la flessibilità delle frequenze mobili per raggiungere utenti residenti nelle aree poco infrastrutturate della regione e che finora erano rimaste escluse dalla rivoluzione gigabit.

Internet a banda ultra larga sarà disponibile in 130 comuni della Toscana

In Toscana il servizio sarà disponibile nelle prossime settimane in alcune zone di Pistoia, Campiglia Marittima (Livorno), Signa (Firenze), Cascina (Pisa), Seravezza (Lucca) e Carmignano (Prato). Nei prossimi 3 anni il numero di Comuni toscani raggiunti in totale sarà 130. Le nuove connessioni andranno così ad aggiungersi al milione e 630mila di famiglie e di imprese (pari al 85% delle unità immobiliari) già oggi raggiunte dalla rete a banda ultralarga di Fastweb che conta 270mila Km di cavi in fibra ottica posati sul territorio regionale.

Con internet veloce si riduce fortemente il digital divide (divario digitale)

Mario Arioli, head of network enginering di Fastweb, ha affermato che grazie a questa tecnologia c’è l’occasione “di ridurre drasticamente il digital divide. Portare connettività a banda ultralarga nelle zone finora escluse dalle connessioni ultraveloci contribuirà a dare impulso allo sviluppo dei territori con famiglie e imprese che potranno avere accesso al mondo digitale e a tutti i servizi disponibili in rete generando nuove opportunità di crescita”. Per l’assessore regionale all’innovazione digitale Stefano Ciuoffo quello con Fastweb “è stato un incontro molto positivo”.

Proprio per far fronte al divario digitale tra grandi realtà urbane e piccole città, la Regione Toscana l’anno scorso aveva dato regole precise per il bonus pc e internet, deciso dal governo a livello nazionale.

Ultime notizie