L’annuncio dello stilista – che Il Reporter pubblica sul numero di ottobre – di voler dar vita al “Cavalli club” – un po’ ristorante e un po’ locale da happy hour – nella zona di piazza del Carmine, arriva a pochi mesi di distanza dall’apertura, sul lungarno Guicciardini, di “Nove”, esclusivo ristorante firmato da un altro imprenditore fiorentino, Tommaso Buti.

Anche lui ha scelto l’Oltrarno per dar vita alla sua creatura, e anche lui, come Cavalli, ha scelto il settore della ristorazione – tradizione tipica fiorentina e in particolar modo di “Diladdarno” – per investire su Firenze. Due locali che possono portare un po’ d’aria nuova in una zona che negli ultimi anni ha fatto parlare di sé soprattutto per le proteste dei suoi abitanti, ma che soprattutto potranno risvegliare, con il loro esempio, l’interesse di industriali e imprenditori – e non solo fiorentini – a investire sulla nostra città. Ce n’è bisogno.

Da questo numero Il Reporter cambia direttore: ora tocca a me dopo 16 numeri guidati da Marco Agnoletti, che continuerà comunque a gestire lo spazio delle vostre lettere.

Ma non è questa l’unica novità che vi aspetta. Per conoscere meglio tradizioni e tendenze di Firenze, nasce infatti sul nostro sito internet “Gatta ci cova”, rubrica settimanale di costume firmata da Ludovica Valentina Zarrilli. Un modo per scoprire nuovi aspetti di una città che non finisce – e non deve finire – mai di stupire.