sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica La Calabria? Al supermercato

La Calabria? Al supermercato

la settimana della calabria nei suermercati fiorentini

-

Questo grazie all’iniziativa promossa e gestita da Unioncamere Calabria, e nata sulla base del protocollo di collaborazione sottoscritto dalle Regioni Toscana e Calabria e dei legami di legalità fra i Comuni di Firenze e Locri.

“La settimana della Calabria” vede coinvolti i produttori dei territori della locride e non solo, che presenteranno il meglio delle loro tipicità alimentari in alcuni centri commerciali fiorentini, prodotti che spesso hanno difficoltà ad essere conosciuti al difuori della Regione. In parallelo con l’iniziativa, nei supermercati si svolgeranno altre attività collaterali, culturali e di folklore, allo scopo di rafforzare ancor di più i legami di legalità che il Comune di Firenze e la Regione Toscana hanno stretto con la locride, di cui uno degli obiettivi è la promozione e valorizzazione dell’economia locale.

I prodotti calabresi si potranno trovare in alcuni dei centri commerciali di maggior affluenza dell’area fiorentina: al Centro Commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio e al Centro Commerciale “Il Parco” Carrefour di Calenzano.

Notizia precedenteFolk abruzzese al Parterre
Notizia successivaFesta viola all’aeroporto

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin