mercoledì, 27 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica La Calabria? Al supermercato

La Calabria? Al supermercato

la settimana della calabria nei suermercati fiorentini

-

Questo grazie all’iniziativa promossa e gestita da Unioncamere Calabria, e nata sulla base del protocollo di collaborazione sottoscritto dalle Regioni Toscana e Calabria e dei legami di legalità fra i Comuni di Firenze e Locri.

“La settimana della Calabria” vede coinvolti i produttori dei territori della locride e non solo, che presenteranno il meglio delle loro tipicità alimentari in alcuni centri commerciali fiorentini, prodotti che spesso hanno difficoltà ad essere conosciuti al difuori della Regione. In parallelo con l’iniziativa, nei supermercati si svolgeranno altre attività collaterali, culturali e di folklore, allo scopo di rafforzare ancor di più i legami di legalità che il Comune di Firenze e la Regione Toscana hanno stretto con la locride, di cui uno degli obiettivi è la promozione e valorizzazione dell’economia locale.

I prodotti calabresi si potranno trovare in alcuni dei centri commerciali di maggior affluenza dell’area fiorentina: al Centro Commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio e al Centro Commerciale “Il Parco” Carrefour di Calenzano.

Notizia precedenteFolk abruzzese al Parterre
Notizia successivaFesta viola all’aeroporto

Ultime notizie

Il piano Rinasce Firenze per riportare i residenti in centro

Divieto ai bus turistici, censimento delle false residenze, controllo degli accessi: cosa prevede il piano Rinasce Firenze

3 musei civici di Firenze aperti dopo il lockdown

Palazzo Vecchio, Museo Bardini e Museo Novecento spalancano di nuovo le porte ma con orari ridotti e regole anti-Covid, come la prenotazione obbligatoria online

Tramvia, Firenze studia come portarla fino al Duomo (o quasi)

Il sindaco Nardella annuncia: i tecnici stanno elaborando un progetto per far arrivare Sirio vicino a Santa Maria del Fiore

Nardella: “La prima tappa del Tour de France sull’Appennino” tra Firenze e Bologna

"Ho chiesto al presidente Bonaccini di organizzare la prima tappa del Tour de France sull'Appennino": ecco la proposta del sindaco Nardella