domenica, 24 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa ''canna'' come farmaco? Lo...

La ”canna” come farmaco? Lo deciderà la Regione

Il 2 maggio voto definitivo in consiglio regionale sulla legge sui cannabinoidi, la prima di questo tipo in Italia.

-

I medicinali derivati dalla cannabis usati per alleviare il dolore negli ospedali toscani. La Commissione sanità della Regione ha approvato a maggioranza il testo unificato di due distinte proproste di legge sull’uso dei farmaci cannabinoidi, che il 2 maggio sarà discusso in via definitiva dal consiglio regionale. E’ la prima legge di questo genere in Italia.

CANNA – TERAPIA. Le due proposte di legge sono state presentate dal consigliere Pd Enzo Brogi e sottoscritta da numerosi colleghi democratici, e da Monica Sgherri della Federazione sinistra Verdi insieme al Pieraldo Ciucchi del Gruppo misto. L’obiettivo è quello di garantire ai cittadini residenti in Toscana l’accesso di farmaci cannabinoidi per lenire il dolore nelle terapie palliative e non solo. Dopo l’approvazione a maggioranza del testo, con i voti contrari di Pdl e Udc, è attesa la discussione in consiglio regionale, in programma il 2 maggio.

“SI ABBATTE UN MURO”. Secondo il consigliere Brogi con questa legge, la prima di questo tipo in Italia, “si abbatte un muro privo di fondamento scientifico, e si apre all’utilizzo dei farmaci cannabinoidi richiesto a gran voce da tante persone che necessitano di tali farmaci”.

Ultime notizie