In quella sede si terrà l’incontro l’incontro “Dove vanno i rifiuti elettronici: le previsioni del decreto per la raccolta differenziata dei rifiuti elettrici e elettronici (RAEE)”. Un appuntamento del ciclo di incontri ed eventi organizzati dal Comune di Firenze e dallo Sportello EcoEquo dal titolo “Se non ora quando? Un mondo diverso comincia adesso”. Ad intervenire ci sarà Roberto Marini, responsabile del WWF di Prato, Claudio Kutufà di Ingegneria Senza Frontiere e l’ingegnere Domenico Scamardella di Quadrifogilo, oltre all’assessore alla partecipazione democratica del Comune di Firenze.

Il Decreto legislativo 151/2005 che recepisce alcune Direttive Europee, ha introdotto nuove regole che impongono: l’obbligo, per i produttori di nuovi beni, di non utilizzare determinate sostanze pericolose nella fabbricazione delle “AEE” e un peculiare sistema di gestione dei “RAEE”, (rifiuti e attrezzature elettrici e elettronici), basato su raccolta differenziata, trattamento e recupero ad hoc con oneri economici posti a carico dei produttori e distributori delle apparecchiature nuove.Si parlerà inoltre di ” trashware” cioè del riutilizzo dei materiali elettronici che possono essere recuperati e avere così una seconda vita con cenni al software libero per migliorare le loro performance.

Nell’occasione sarà possibile visitare “RiartEco”. La quarta edizione della mostra internazionale di opere d’arte realizzate con il riutilizzo di materie, oggetti, manufatti di rifiuto, aperta dal 6 al 15 aprile dalle 10 alle 19 con ingresso libero e che ha già avuto numerosi visitatori, dove sono esposti i lavori prodotti con il riutilizzo dei rifiuti e votare l’opera preferita con un apposito modulo disponibile all’ingresso della mostra.Le due iniziative forniscono lo spunto per riflessioni sui comportamenti sostenibili da adottare quotidianamente che puntino a limitare la quantità dei materiali da portare allo smaltimento finale, riciclando e valorizzando i rifiuti ed il materiale di scarto.