martedì, 1 Dicembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica La solidarietà non va in...

La solidarietà non va in ferie

orari estivi dei centri per l'impiego e delle reti di solidarietà

-

 Non vanno in vacanza le Reti di solidarietà. Resteranno aperte infatti le seguenti sedi: nel quartiere 1 via dell’Anguillara, 1 (tel. 055 2767611) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e la rete del quartiere 4 via Assisi, 20 (tel. 055 7877776) dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18. Le Reti di Solidarietà intervengono sui bisogni delle persone in difficoltà, ad integrazione dei servizi pubblici offrendo servizi di sostegno – compagnia domiciliare, uscite per passeggiate ed accompagnamenti vari, aggregazioni sociali e ricreative, acquisto farmaci, ausilio disbrigo di pratiche, spesa a domicilio – e di informazione. Presso ogni quartiere è istituita una rete di solidarietà.

“Le Reti sono nate prevalentemente per fornire supporto ai cittadini anziani che versano in condizione di disagio e di solitudine – ha speigato Lucia De Siervo, assessore al terzo settore- iin più di una realtà vanno incontro anche ad altre fasce di età e di utenza, a chi si trova in stato di bisogno, emarginazione, abbandono, rivolgendo l’intervento verso le problematiche afferenti il disagio in generale. Si ringraziano -ha concluso l’assessore De Siervo – ancora una volta i volontari per la disponibilità e l’impegno”.

Chiusura pomeridiana, invece, per i centri per l’impiego, che, a partire dal 22 agosto, saranno aperti al pubblico nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12.30. Resterà chiuso, fino al 1° settembre il centro per l’impiego del Quartiere 5, in Viale Guidoni 156, per esigenze organizzative.

Ultime notizie

Toscana: quando torna in zona gialla, dal 4 dicembre?

La Toscana torna in zona gialla dal 4 dicembre? Ecco cosa cambia nel granducato a partire da questo fine settimana

I numeri della pandemia: intervista a Fabrizia Mealli

La statistica è la scienza che più di ogni altra poteva aiutare a contenere e prevenire il contagio. Nel diluvio di dati degli ultimi mesi, secondo la professoressa Fabrizia Mealli, c’è però un grosso problema: “Tanti numeri, ma di qualità bassissima. La terza ondata sta arrivando e non abbiamo ancora imparato nulla”

Covid Toscana 1° dicembre, contagi ancora in calo. Ma meno tamponi

I dati dal bollettino della Regione: il coronavirus sembra frenare in Toscana. In diminuzione nuovi contagiati, ricoverati e persone in terapia intensiva

Spostamenti tra comuni con il nuovo Dpcm: novità dopo il 3 dicembre

In via di definizione le regole per gli spostamenti sotto le feste natalizie. Sul tavolo varie ipotesi anche per la circolazione tra comuni vicini in zona arancione e rossa